Home / Cronaca / Pescara: botte e sevizie al cane. Padrone crudele incastrato, animale sequestrato

Pescara: botte e sevizie al cane. Padrone crudele incastrato, animale sequestrato

Un cane di razza Spitz è stato sequestrato a Montesilvano, in provincia di Pescara, dopo che le forze dell’ordine hanno accertato che veniva regolarmente sottoposto a violenze da parte del suo proprietario.

Secondo quanto trapelato, e peraltro visibile anche in un video che trovate a questo indirizzo e che abbiamo deciso di non ripubblicare, il cane era vittima di sevizie continue e ingiustificate, oltre che pesantissime: il suo proprietario lo sollevava di peso per il collo o per le orecchie, lo scaraventava sul pavimento del balcone, lo prendeva a testate.

L’uomo è stato incastrato proprio dalle riprese effettuate dagli agenti della Forestale che stavano investigando sul caso a seguito della denuncia di un vicino, che aveva assistito ai continui maltrattamenti.

Il cane è stato affidato in custodia giudiziaria ad una struttura idonea che si occuperà del suo recupero. Il proprietario, un giovane del posto di cui non sono state rese note le generalità, dovrà invece rispondere del reato penale di maltrattamento di animali.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. perchè in italia vige la legge sulla privacy.

  2. perché non si può mai vedere la faccia di questi soggetti ?

  3. E’ vero, sono d’accordo con il vostro pensiero sulla giustizia italiana.
    Ma la gente che ti guarda con disprezzo e ti parla male pure dietro, beh almeno questo non deve essere molto piacevole.

    Mi auguro davvero che gli facciano il vuoto intorno a stò schifoso vigliacco miserabile di merda.

    Non vale niente.

  4. Appunto moriremo dal ridere (e anche questo figuro) per la nostra “ingiustizia” italiana!

  5. si è il deficiente che hanno fatto vedere anche in tv…….chissà mai cosa gli faranno ora…avrà una paura poverino con la giustizia italiana mica si ride…….(ci si sbellica dalle risate, dovute alle sentenze purtroppo)

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.