Home / Addii / Oristano: allevatore uccide i suoi 16 cani perché i compaesani si lamentavano

Oristano: allevatore uccide i suoi 16 cani perché i compaesani si lamentavano

Un allevatore di Nurachi, in provincia di Oristano, ha compiuto una vera e propria strage ai danni dei suoi cani: ne ha ammazzati brutalmente sedici. La loro colpa era di disturbarlo, poiché alcuni compaesani si erano lamentati del fatto che si allontanassero da casa.

L’uomo, un 73enne, ha ucciso gli animali e ne ha poi abbandonati i corpi nel cortile della propria abitazione, lungo la strada per Cabras.

A seguito di diverse segnalazioni, sul posto sono intervenute in tempi rapidi le guardie zoofile ENPA che hanno constatato la presenza dei corpi degli animali, successivamente coperti con lenzuoli bianchi.

Non è chiaro se e quando i resti siano stati prelevati.

In ogni caso, l’anziano allevatore è stato denunciato a piede libero per uccisione di animali dopo che, interrogato dai Carabinieri, ha ammesso di aver avvelenato i suoi 16 cani di proprietà perché “esasperato” dalle proteste dei vicini, che si erano lamentati a più riprese del fatto che gli animali erano spesso in strada e anche delle condizioni in cui erano detenuti.

Sul posto, dopo l’intervento di un veterinario ASL, è stato prelevato un campione di veleno (i cui resti sono stati trovati all’interno dell’abitazione dell’allevatore) e il corpo di uno degli animali, che saranno analizzati all’Istituto Zooprofilattico per gli esami di rito.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

6 Commenti

  1. Mettetelo in galera e buttate la chiave.

  2. Non c’è limite all’ignoranza e alla stupidità.

    A cosa gli servivano in realtà questi cani?

    Non sarebbe stato più semplice rivolgersi a qualche associazione, o quanto meno provarci?

    Come molto spesso accade, la persona che compie il gesto vile ha una certa età.
    Questa non vuole essere un’offesa, ma una realtà ben consolidata purtroppo.

  3. Non c’è ne cristo ne ci sono santi quando si tratta di animali, stanno sempre a guardare da tutt’altra parte! Quanto al fatto che questo assassino sia stato denunciata mi viene da ridere, se non ci fosse da piangere, perchè l'”ingiustizia” italiana la conosciamo bene purtroppo…

  4. Con la legge di adesso è difficile una pena esemplare ,si dovrebbe cambiare la legge ma nessuno lo fà,questo è il problema.Poi cmq si dovrebbe fare una perizia psichiatrica sul soggetto e non sò se nemmeno questo verrà fatto.

  5. qui non mi pronuncio ne avrei io di veleno da sputare ……su chi si è lamentato su chi non è intervenuto e su chi è intervenuto solo dopo……a cose fatte e problema risolto…..cristo santo se ci sei….

  6. Spero la pena sia finalmente esemplare…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.