Home / Cronaca / Estate 2014: al via la nuova campagna ENPA contro l’abbandono degli animali

Estate 2014: al via la nuova campagna ENPA contro l’abbandono degli animali

“La scorsa estate – spiega Marco Bravi, responsabile del Centro Comunicazione e Sviluppo Iniziative Enpa – abbiamo raccolto ed elaborato importanti dati sugli abbandoni in autostrada che evidenziano come il fenomeno sia ancora piuttosto vasto, soprattutto nel mese di Agosto e in alcune Regioni più che in altre: cani e gatti continuano ad essere abbandonati in vista delle vacanze estive. Per questo – continua Bravi – Enpa lancia un importante messaggio sociale, sottolineando che l’abbandono non può essere un’alternativa, mai”.

L’Agenzia “Cheil Italia” ha prestato il fianco a Enpa ideando e realizzando, gratuitamente, una campagna che invita i proprietari di animali a pianificare le vacanze in una delle tante strutture pet-friendly presenti in Italia e consultabili sulla app Vacanzebestiali.

Tre pagine stampa, uno spot radio, locandine, video e banner saranno diffusi a partire dal 15 giugno fino al 31 agosto.

Il claim “Non lasciare che le sue vacanze finiscano qui” fa da cornice alla creatività stampa, nelle sue tre declinazioni: un hotel per cani lungo un angusto tratto di strada montana; un residence in una trafficata piazzola di sosta dell’autostrada; un villaggio vacanze per animali con vista su mare inquinato e fumi della fabbrica visibile sullo sfondo.

L’invito, quindi, è quello di informarsi attraverso la app dedicata, anche scaricabile con l’apposito qr code, e “scegliere un’estate migliore per il proprio amico a quattrozampe”.

In concomitanza alla campagna, il 5 e 6 luglio avrà luogo la seconda edizione della ”Giornata Enpa contro l’abbandono”: i volontari dell’associazione saranno presenti nelle maggiori piazze italiane impegnati in attività di informazione e sensibilizzazione su questo importante tema (tutte le piazze su www.enpa.it).

Comunicato stampa pubblicato da ENPA sul suo sito ufficiale.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Serena ti do pienamente ragione, ma in carcere non ci mettono più nemmeno i pluriassassini e i criminali storici.

    Purtroppo c’è il garantismo in italia e se da una parte lo trovo giusto, la manipolazione eccessiva di questo principio ha portato all’impunità estrema e radicata che vediamo e sentiamo nei tg e nei giornali.

    La cosa assume un carattere puramente culturale secondo me, quanta gente ipocrita e finta c’è che dice di amare gli animali solo per moda o per associazione?

    Sarebbe il caso di valutare pene convertite dirette, come ad esempio i lavori socialmente utili e ammende che partono da 20.000 euro in su (se non li hai puoi sempre continuare a lavorare gratis e duramente) in più fedina penale sporca, sei un pregiudicato e l’iscrizione di un pubblico registro con tanto di foto e quant’altro.
    Ed il bando a vita di tenere animali di qualunque genere ovviamente.

    Sì Barbara brava, se accendessero le telecamere sai quanto schifo di meno potrebbe esserci?
    Sono d’accordo con te, ma chissà come mai sono spente…

  2. condivido quello che dice Serena ,le campagne servono il giusto o in minima parte, sarebbe più giusto intensificare l’attenzione sulle strade e autostrade(luoghi prediletti per vile atto) e accendere quelle benedette telecamere che su 100 ne funzione 1 e quando si trova il colpevole obbligarlo al pagamento di tutte le spese necessarie al cane per vivere fino a quando non trova famiglia e pagare allo stato le ore che la polizia o chi per essa è intervenuto per recuperare la bestiola, passa subito la voglia……

  3. Le campagne contro abbandoni animali non servono a nulla.Ma serve compiere attivamente.Vanno messi in carcere questi gran criminali.Anche voi giornalisti tg sia rai che Mediaset invece di riprendere chi sta al mare riprendete chi compie questo crimine infame.Mi rivolgo a voi di all4 Animals sapete qualcosa della chiusura dei canili a Roma? Sarebbe troppo ingiusto

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.