Home / Addii / Spagna: galgo muore dopo essere stato costretto a bere benzina

Spagna: galgo muore dopo essere stato costretto a bere benzina

Un cane di razza galgo è morto dopo cinque giorni di agonia a Toledo, in Spagna, dopo che alcuni adolescenti lo avevano costretto a bere benzina. L’animale era stato trovato cosparso di liquido infiammabile ed è pertanto probabile che i suoi aguzzini avessero intenzione di dargli fuoco: tuttavia, è stata la benzina ingerita a causarne il decesso.

Il galgo, ribattezzato Aro, è l’ennesima vittima di maltrattamento animale in Spagna – dove la ferocia contro i levrieri non sembra trovare punto d’arresto. La sua fine ha destato tuttavia particolare scalpore nel Paese, tanto che persino il presentatore Jorge Javier Vazquez, durante una diretta sulla rete televisiva Tele5, ha esortato le autorità ad investigare sulla vicenda e i testimoni del fatto a denunciare i responsabili.

Nella foto: Aro poco prima della morte (fonte Schnauzi).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

16 Commenti

  1. BISOGNEREBBE FARE LO STESSO TRATTAMENTO A QUESTI MOSTRI CHE DI UMANO NON HANNO NULLA PER CUI ANDREBBERO CANCELLATI DALLA FACCIA DELLA TERRA PER EVITARE CRIMINI PEGGIORI!

  2. C’est vraiment dégoûtant et salopard de traiter les animaux de cette sorte !
    Karin

  3. Purtroppo i Troll Center sono sempre attivi…
    La verità è che nemmeno io sapevo molte cose orripilanti che vengono fatte agli animali e se non fosse per l’informazione corretta – ripeto corretta – il mondo sarebbe peggio dello schifo che già è.

    La vera e corretta informazione è vita, e parlo in generale e questa è una grande verità.
    Malcom X diceva: ” Se non state attenti, i media vi faranno odiare le persone che vengono oppresse e amare quelle che opprimono.”
    Questo vale per tutti e tutto.

    Spero che vengano presi i colpevoli e brutalizzati a livello mediatico perchè a quanto ne so non c’è legge che tuteli gli animali in Spagna, ma spero davvero di sbagliarmi.

  4. IO CREDO CHE SE CI FOSSERO PENE ESEMPLARI PER CHI COMMETTE QUESTI CRIMINI ABOMINEVOLI E NON SI CAPISCE IN NOME DI COSA, CI SAREBBERO MENO CASI COME QUESTO…… LA LEGGE DEL TAGLIONE ANDREBBE MEGLIO , ,A I LAVORI FORZATI VANNO BENE LO STESSO, ANCHE PER GLI ADOLESCENTI,,,,,,,

  5. Ciao Marina, siccome emanuela ha purtroppo continuato ad aggredire verbalmente e ad offendere siamo stati costretti a bannarla. Non riusciremo mai a capire per quale ragione una persona che non apprezza il blog non si limiti semplicemente ad ignorarlo.

  6. Prima di leggere certe notizie, prima di vedere certi video, non sapevo che cosa fossero le perrerea o che destino toccava ai Galgo spagnoli. Quello che ha prodotto la visione di certe immagini in me è stato un profondo disgusto per la spagna, la decisione di non metterci mai più piede e di non comprare coscientemente prodotti spagnoli. Altro che emulazione!

  7. Grazie per il sostegno , inoltre approvo chi si schiera anche sul fronte delle immagini che possono solleticare gli appetiti di crudelta anche in chi non ci pensa…….. Terribile paese che non si diverte se non con il sangue la morte e la violenza, paese della santa inquisizione e delle torture paese di miserabili mentali , povero galgo nato e morto li .

  8. emanuela, ti è già stato risposto in passato esaustivamente. continuare a venire qua a fare polemica e soprattutto ad accusarci di non essere a favore degli animali per il solo fatto che facciamo informazione è sterile, oltre che veramente poco lungimirante. evidentemente tu sei una di quelle persone che preferiscono il non vedo, non sento, non parlo. le notizie che pubblichiamo non ti interessano? benissimo, NON LEGGERLE, non venire qui. fine. e sei pregata di non esprimere giudizi sulla nostra dedizione per la causa antispecista, visto che non hai idea delle nostre attività. ti salutiamo.

  9. Mi chiedo sempre, inutilmente, che cosa hanno nel cuore tutti quegli “umani” che si accaniscono con inaudita ferocia verso queste creature indifese. L’angoscia si fa ancora più grande quando a perpetrare questi orrori sono adolescenti e allora mi chiedo, sempre inutilmente, che uomini saranno costoro? E le autorità di questo paese (che ho inserito da tempo fra i luoghi dove non andrò MAI in vacanza) che fanno per tentare di arginare le mille crudeltà di cui ogni giorno si ha notizia?

  10. io chiedo ancora una volta perchè pubblicare queste cose, qual’è lo scopo? attenta ad ogni forma di vita, anche alla più piccola, non condivido queste denunce sterili, perchè a nulla servono se non a dare idee malate ad altri ragazzini o adulti annoiati e sadici. pensateci e mettetevi una mano sulla coscienza, siete davvero pro vite animali con questi post?? io credo di no

  11. La penso esattamente come te Barbara…notizie del genere mi spaccano il cuore e mi lasciano un profondo senso di impotenza. Commenti violenti generano violenza e danno potere a questi criminali che già, nella loro assoluta miseria umana, si credono onnipotenti, ma a volte, mi rendo conto, è l’unico modo che abbiamo sul momento per esprimere tutta la nostra indignazione. A mio avviso è il sistema che ha falle da colmare, nn esiste una tutela vera ed adeguata nei confronti dei più deboli, inclusi gli animali, che troppo spesso sembrano essere considerati come nn fossero esseri viventi.

  12. Condivido e sottoscrivo in tutto e per tutto il commento di Barbara… anch’io sovente non commento perchè non ho più parole che possano esprimere il disgusto, la rabbia e l’infinita pena per queste creature meravigliose costantemente violentate e trucidate…

  13. Gli metterei a quei figli di Puta Madre la benzina nel ***** e li farei crepare senza pieta´, questi ********* dovranno pagarla

  14. Luridi delinquenti di m…..a!!!!! Fare una simile oscenità ad un cane bellissimo!!!! Non esiste proprio! Ma prendeteli santamadonna e legnateli alla grande!!!!

  15. piccoli futuri delinquenti non aggiungo altro

  16. Da un po di tempo non lascio commenti a causa del profondo dosgusto che provo davanti a certe vicende. Ma a questa non si puo passare sopra senza stare male per giorni . Io vivo a londra ma giuro che se potessi avere gli indirizzi di questi esseri ignobili farei tutto il possibile per rendere giustizia a questa povera anima . Questa gente merita solo il peggiore dei mali ed e’ meglio che mi fermi per non debordare nella miseria come loro .

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.