Home / Cronaca / [VIDEO] Messico: ippopotamo detenuto da un privato si perde per la città

[VIDEO] Messico: ippopotamo detenuto da un privato si perde per la città

Sono, in fondo, assai tristi le immagini che arrivano da Tlajomulco de Zuniga, in Messico, dove un uomo “proprietario” di un ippopotamo è stato denunciato per aver perso il controllo del suo animale. Sono tristi soprattutto perché un ippopotamo non dovrebbe essere detenuto da nessuna parte: dovrebbe invece stare libero nel suo habitat.

Secondo il magazine di informazione Kron4, il proprietario dell’ippopotamo avrebbe avuto intenzione di portare fuori l’animale al guinzaglio (sic) ma, chiaramente, ne avrebbe perso il controllo poco dopo. L’enorme mammifero si sarebbe così ritrovato a girare da solo per la città, in piena notte, allarmando i residenti nonostante stesse tenendo un atteggiamento tranquillo.

Il timore dell’ippopotamo resta comunque più che giustificato se si considera che questi animali, benché erbivori, possiedono un’indole piuttosto fiera e, se innervositi, possono uccidere un uomo in maniera rapida e precisissima: è recente il caso di un bracconiere finito letteralmente spezzato in due da uno di questi animali (ne avevamo parlato qui).

A Tlajomulco de Zuniga, l’animale prigioniero è stato recuperato e rimesso in gabbia a seguito dell’intervento sul posto delle forze dell’ordine. Il suo proprietario è stato successivamente arrestato per non aver prodotto la documentazione relativa al possesso dell’erbivoro.

Difficilmente questo re dei corsi d’acqua, dalla struttura sociale complessa e ormai ridotto a pochi esemplari ancora liberi in natura, tornerà nel suo habitat.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Che tristezza.
    Siamo arrivati alla frutta, tutto al contrario.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.