Home / Cronaca / [AUDIO] Palermo: randagio in agonia in un cortile, la municipale non interviene

[AUDIO] Palermo: randagio in agonia in un cortile, la municipale non interviene

È Enrico Rizzi, segretario nazionale del Partito Animalista Europeo, a parlare apertamente di quanto accaduto negli scorsi giorni a Palermo, dove un randagio coperto di sangue e in agonia e rifugiatosi in un giardino condominiale per cercare aiuto si è trovato di fronte ad un no secco delle istituzioni.

A tal proposito, in chiusura di articolo pubblichiamo le riprese relative alle due delle svariate telefonate ricevute dalla centrale di Polizia Locale palermitana, una delle quali da parte della responsabile di LIDA Palermo, Alessandra Musso. LIDA, a seguito delle numerose segnalazioni dei cittadini, era intervenuta sul posto per soccorrere il cane a spese proprie, come molto spesso accade.

Secondo quanto riportato da Palermo Today, fin dal mattino di sabato scorso il cane era stato notato in stato di grave sofferenza dai condomini, dopo che si era rifugiato nel cortile del palazzo, probabilmente con l’intenzione di cercare aiuto o un po’ di pace. L’animale, un meticcio di media taglia dal mantello chiaro, si presentava disteso a terra e agonizzante, ricoperto di sangue.

La polizia municipale, immediatamente allertata, si rifiuta di mandare una pattuglia. Nell’arco della giornata, la centrale operativa riceve svariate telefonate in merito alla questione, ma continua a rispondere di non poter intervenire. La chiamata ripresa nel video pubblicato dal Partito Animalista Europeo è relativa alle cinque e mezzo del pomeriggio: a quel punto, il cane risultava in stato di sofferenza da quasi tutta la giornata.

L’operatrice della Municipale suggerisce alla volontaria al telefono di prelevare e curare il cane a spese proprie dopo aver informato l’amministratore di condominio o altri residenti, sottolineando di non poter entrare nella proprietà privata “anche se i cancelli sono sempre aperti”.

LIDA Palermo interviene a quel punto prelevando il cane, che risulta in condizioni gravissime nel momento in cui scriviamo questo articolo.

Enrico Rizzi del Partito Animalista Europeo viene quindi a sua volta informato da Alessandra Musso dell’accaduto e si mette a sua volta in contatto con la Polizia Municipale, ricevendo l’ennesimo no secco.

Così commenta Rizzi: “Resto basito davanti a quanto accaduto. Ci confrontiamo tutti i giorni con disservizi e ritardi nelle amministrazioni, ma raramente ho avuto modo di vedere tanta negligenza. Non lasceremo il fatto impunito, anche per rispetto verso tutti quegli encomiabili agenti che invece fanno il loro lavoro, per cui sono pagati da noi cittadini, con serietà”.

Gli fa eco Alessio Cugini, responsabile dell’ufficio legale del Partito Animalista Europeo: “Davvero singolare ascoltare quello che è accaduto a Palermo. Succede, purtroppo, che alcune forze dell’ordine interpretino malamente il loro ruolo, ma questa non può essere una valida giustificazione per non ottemperare ai doveri d’ufficio. Siamo costretti a segnalare il fatto alla competente Procura della Repubblica perché adotti tutti i provvedimenti del caso”.

Nella foto: il cane soccorso (fonte PalermoToday).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. Incredibile, neanche davanti all’evidenza dei fatti.
    Questa gente ruba il pane e fa del male.
    Fate bene a fare un’esposto alla Procura di competenza, è incredibile quanto visto.

    Come sta il cagnolino?

  2. La municipale ha tenuto un atteggiamento inqualificabile e siamo tutti d’accordo, chissà cosa cavolo avevano di così urgente da fare per non intervenire, però, dico io, mi risulta che anche da quelle parti ci siano diverse associazioni per la tutela degli animali: perché hanno lasciato per così tanto tempo quel povero cane in sofferenza? A che cosa servono allora se si limitano a fare telefonate? Sarebbe capace anche il mio Freddie (gatto tontolone). E tutti i soldi che raccolgono (e sappiamo bene che le solite quattro o cinque più note sono miliardarie!) per cosa li spendono se non intervengono quando è necessario per aiutare concretamente gli animali che hanno bisogno di cure? Eddai!

  3. Maria Lina Petrone

    Fateci avere notizie sullo stato del cane.

  4. vergognatevi voi polizia minicipalesapete fare solo contravvenzioni non siete buoni nemmeno a salvare un cane

  5. evviva l’inciviltà……facciamo schifo e vergogna…..

  6. Caro Massimo, al momento non abbiamo aggiornamenti, né in negativo né in positivo. Attendiamo con fiducia che LIDA Palermo annunci qualcosa.

  7. OT: Non visualizzo bene la pagina non sò se è un problema mio o del sito,…bene cmq la denuncia ma il cane come stà?

  8. La polizia municipale, inutili mangiasoldi (soldi nostri tra l’altro!) …. mi sono sempre chiesta a cosa servano! Una volta li ho chiamati perchè vendevano al mercato dei conigli in pessime condizioni e sono stati maleducati come pochi, e nemmeno sono intervenuti… e io abito a Torino, un posto in cui in genere su queste cose ci vantiamo di essere più civili che da altre parti! Vergogna.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.