Home / Cronaca / Bari: salvato cane con una scatoletta di latta incastrata in bocca

Bari: salvato cane con una scatoletta di latta incastrata in bocca

Si sarebbe senza dubbio risolta malissimo la vicenda di Marinella, il cane soccorso ad Acquaviva delle Fonti (Bari) perché con una lattina di tonno incastrata in bocca.

Secondo quanto segnalato da Geapress, che rilancia la notizia, la cagna era in quelle condizioni da qualche giorno quando è stata notata e portata in salvo dai soccorritori. Marinella, complice il dolore e lo shock, era particolarmente elusiva e pertanto difficile da catturare.

Era stata dapprima notata da un ristoratore del posto, che ha contattato i volontari dell’associazione Legalo Al Cuore ONLUS.

Gli attivisti spiegano, sull’evento Facebook creato per aiutare Marinella: “Era lì da almeno un paio di giorni con quella maledetta scatoletta incastrata in bocca, la gente la vedeva e pensava ci stesse giocando finché non si sono accorti che sbavava e ansimava vistosamente. Non sappiamo se qualcuno si sia divertito ad incastrargliela in bocca – non ci stupiremmo più di tanto, con tutto quello che oramai siamo costretti a vedere – o se la fame che pativa le abbia giocato un brutto scherzo”.

La cagna è stata infine catturata e trasferita di corsa in clinica veterinaria, dove la micidiale scatoletta di latta le è stata rimossa dalle fauci. Purtroppo, però, la lingua di Marinella ha riportato gravi danni: potrebbe perderne almeno una parte, e la prognosi non è ancora stata sciolta. Per il momento, comunque, il cane è sottoposto a terapia infiammatoria e antibiotica nella speranza che il minimo di irrorazione possa evitare l’amputazione.

Chiunque volesse contribuire ad aiutare Marinella nelle sue terapie può partecipare all’evento Facebook a lei dedicato, a questo link.

Nella foto: Marinella al momento della cattura (fonte Legalo Al Cuore ONLUS su Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Spero tanto che possa stare presto meglio.
    E’ importante appiattire e schiacciare le scatolette, le lattine e quant’altro di questo genere per evitare che gli animali domestici o randagi o selvatici possano farvisi male.
    Sarebbe ancora meglio fare la raccolta differenziata….se proprio non si può almeno schiacciamole!
    Forza Marinella!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.