Home / Cronaca / Roma: liberato un gatto che viveva da 10 anni legato a una catena

Roma: liberato un gatto che viveva da 10 anni legato a una catena

Secondo le testimonianze dei residenti del posto, Palla di Neve, il gatto recentemente liberato a Roma, viveva legato alla catena da dieci anni. Il micio, bianchissimo e con gli occhi azzurri, sarebbe stato più volte segnalato alle autorità senza tuttavia che nessuno intervenisse.

È ora finalmente in salvo grazie alle Guardie Zoofile ANPANA che sono state contattate da alcuni volontari che, recatisi sul posto, avevano girato un video della bestiola.

Le Guardie sono quindi intervenute assieme ai Carabinieri e hanno provveduto al sequestro dell’animale. Palla di Neve si trova ora in clinica veterinaria per tutti gli esami di rito: verrà poi sterilizzato e, infine, si spera di trovare qualcuno che voglia fargli vivere con dignità il resto della sua vita.

Altri dettagli sulla vicenda non sono, nel momento in cui scriviamo questo articolo, noti.

Foto: Palla di Neve (fonte video).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. No, non ci posso credere! Un gatto alla catena? Ma veramente è una roba da fuori di testa! E, tanto per cambiare, nessuno è intervenuto. Anche queste guardie zoofile avrebbero potuto darsi una mossa un po’ prima! Cosa ci voleva?

  2. Incredibile….grazie a chi l’ha salvato!

  3. il gatto alla catena?????questa mi mancava…..

  4. Quello che mi fa perdere il lume della ragione è che “nonostante fosse stato segnalato più volte” è durata dieci anni la sua prigionia. Non ci posso nemmeno pensare a una creatura che per DIECI anni è stata tenuta in catene. Grazie alle Guardie Zoofile, grazie di cuore.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.