Home / Addii / Irgoli: concluse le indagini preliminari sull’allevatore che trascinò a morte un cane

Irgoli: concluse le indagini preliminari sull’allevatore che trascinò a morte un cane

Si sono concluse in tempi piuttosto rapidi le indagini preliminari relative all’allevatore di Irgoli che, assieme al figlio 16enne, ha trascinato a morte un cane dopo averlo legato all’automobile con una corda. L’animale, un cucciolo di neppure un anno di età, era a detta dell’allevatore colpevole di aver infastidito le sue pecore.

G.P. (queste le iniziali dell’uomo, mentre le generalità complete non sono state rese note), dovrà ora rispondere del reato di uccisione di animali con l’aggravante di aver commesso il fatto con la partecipazione di un minore – il figlio, appunto. Non solo: l’allevatore è anche accusato di resistenza a pubblico ufficiale perché, vedendo i Carabinieri, non si era fermato ma si era invece dato alla fuga, finendo poi fuori strada con l’auto (e trascinando con sé il povero cane ancora legato al gancio traino). Della notizia avevamo parlato qui, ma ricordiamo che il cane, già in agonia al momento del soccorso da parte dei Carabinieri, era morto durante il trasporto d’urgenza dal veterinario.

LAV commenta: “Ci complimentiamo con la Procura di Nuoro che ha concluso le indagini preliminari in tempi brevi, consentendo così la celebrazione del processo. Ci auguriamo che questo episodio di inaudita violenza, che ha sconvolto i cittadini di tutta Italia, sia punito in maniera esemplare: la sofferenza e la morte atroce del cucciolo non devono rimanere impunite, e per questo LAV si costituirà parte civile”. Anche l’intero Comune di Irgoli farà lo stesso, così come già preannunciato in questo articolo.

Nella foto: il cane ucciso (archivio).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

9 Commenti

  1. A fronte di un precedente recentissimo riguardo la condanna ad un anno di carcere per il reato di uccisione di animali domestici, credo che bisogna fare una riflessione profonda sul fatto che una legge c’è e sebbene sia imperfetta, questa prevede pene carcerarie tuttavia.
    Credo che sia giusto condannare chi ha compiuto questa barbarie al carcere, confido a questo punto in funzione di quanto riportato dalla cronaca delle utlimissime ore riguardo un altro caso, nel buonsenso della cd Giustizia.

    Deve pagare e deve essere condannato alla detenzione, è un individuo pericoloso.

  2. Lav e Comune costituiti parte civile. Penso che, come noi si aspettano una punizione esemplare per sti due balordi. (y)

  3. Anche secondo me la pena nn sara’ mai adeguata all’orrore compiuto!!
    Mi auguro, in ogni caso, che venga dato il massimo in segno di civilta’ e rispetto verso la sofferenza e la morte di questa povera e giovane creatura!!
    Rendete pubblici i nomi di chi si sporca di certe nefandezze, nessuna omerta’!!!

  4. Se siamo in un paese civile deve essere fatta giustizia…..!!!!!

  5. Comunque vada a finire la pena sarà sempre troppo mite per questo orribile omicidio!!!!! L’unica giusta pena sarebbe fare la stessa cosa a lui!!!

  6. Come ho già scritto altrove… sembra che qualcosa stia cambiando nella percezione di questi atti efferati che sono OMICIDI, anche se per la legge umana non sono ancora classificati come tali.
    Vorrei tanto, ma davvero tanto una pena esemplare e dura sia economica che penale… sarebbe ora di dare una svolta: rendere pubblici i nomi degli assassini di animali e dare pene vere e non ridicole!

  7. teneteci informati, spero gli diano qualche anno di carcere e lavori forzati in qualche canile… così può fare del bene a dei poveri cani bisognosi ! ( ovviamente sempre sotto controllo perché un mezzo uomo così potrebbe fare ancora del male ) dategli un calcio nel sedere da parte mia !

  8. bene ora attendiamo la pena esemplare…….ma noi siamo noti per fare bene le cose a metà……la speranza di un cambiamento nelle leggi è comunque l’ultima a morire….

  9. complimenti

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.