Home / Addii / Cane ucciso da una guardia giurata a Frattamaggiore: il Comune si costituisce parte civile

Cane ucciso da una guardia giurata a Frattamaggiore: il Comune si costituisce parte civile

Il Comune di Frattamaggiore sarebbe intenzionato a costituirsi parte civile nell’eventuale processo per uccisione di animali a carico della guardia giurata che, qualche giorno fa, ha sparato uccidendo un pitbull di 9 anni.

La vicenda, di cui avevamo parlato in questo articolo, ha in questi giorni suscitato una grande eco mediatica soprattutto per l’uso “disinvolto” delle armi da parte della guardia, che ha aperto il fuoco contro il cane in un parco che, in quel momento, era pieno di famiglie con bambini.

Secondo quanto riportato da NanoTv, il sindaco di Frattamaggiore (Napoli) Francesco Russo si sarebbe espresso in favore della costituzione a parte civile del Comune.

Nel frattempo, i residenti della zona ricordano il cane ucciso, Masaniello, come un esemplare “docile, che giocava coi bambini in villa”. Sembra tuttavia anche chiaro che il cane non fosse tenuto spesso al guinzaglio: un particolare (e, sia chiaro, NON una giustificazione per l’atto compiuto) che potrebbe aver contribuito ad esacerbare la situazione, poi conclusasi con la sua morte violenta (e inutile).

La guardia giurata avrebbe infatti pensato bene di sedare una presunta rissa con un altro cane estraendo l’arma e sparando a bruciapelo contro il pitbull. Sono però in molti a sostenere che Masaniello non stesse invece facendo assolutamente nulla se non giocare con un altro cane e praticamente tutti i testimoni della scena giudicano l’azione della guardia come eccessiva e spropositata.

Il vigilante è stato denunciato, mentre sarebbe in preparazione per il prossimo 28 maggio una marcia per ricordare il cane ucciso, casomai ai manifestanti venisse concesso il permesso dalle autorità comunali.

Nella foto: Masaniello senza vita (archivio).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

11 Commenti

  1. Elisabetta mi dispiace davvero molto.
    Devi sempre ricordare che lei ha vissuto bene insieme a te ed alla tua famiglia, la sua vita, amata fino alla fine e sono certissimo, senza riserve.

    Adesso non soffre più.
    “Tutto” ciò che esiste ha un ciclo che volge alla fine, speriamo di fare le cose giuste nel nostro tempo, e sono certo che Mimma le ha fatte tutte riempiendo di gioia e serenità i cuori delle persone con le quali è vissuta.

    Ti mando un forte abbraccio e un saluto sonoro anche da Topolina, la micina che ho trovato malata fuori dalla mia porta ed ora vive a casa con me ed è molto cara.

    Sii forte Elisabetta.
    Buon viaggio Mimma.

  2. Ciao Mimma,Eli un abbraccio!

  3. Ti abbracciamo forte, Elisabetta. A Mimma auguriamo un buon viaggio. Ci dispiace infinitamente.

  4. OT – Mimma

    Ieri, 28 Maggio 2014, Mimma è morta. Non credo sia necessario dirvi come mi sento, credo sappiate già come ci si sente, quando un amico tanto caro va via per sempre.
    Non ho molto da dire. Ringrazio Mimma di avermi insegnato ad essere una persona migliore, come ringrazio tutti i miei amici animali ai quali ho dovuto dire “addio”; ognuno di essi, a suo modo, mi ha donato qualcosa di prezioso e di indimenticabile.
    Spero che Mimma, questa piccola anima gentile, sia fra le braccia della mia mamma, ora. Spero che sul Ponte vi fosse la mia mamma ad attenderla, spero che queste due meravigliose dolcezze si siano incontrate nuovamente.
    Perdonate la mia assenza, amici cari. Vi voglio bene.
    E.

  5. Esattamente, hai colto il punto Massimo.
    E’ più colpevole chi mette le armi in mano a questi individui di chi non sa cosa fa con queste.

    Bastavano un po’ di buonsenso e un minimo di competenza per evitare tutta questa follia.

  6. Ma io credo che non aveva proprio l’autorizzazione di sparare,doveva chiamare i carabinieri,poi io mi domando a questa gente che viene data un’arma viene fatta una visita psichiatrica?

  7. Il discorso è che non si spara in mezzo alla folla, non lo fa nemmeno la polizia, come è stato possibile tutto ciò?
    C’è gente molto più preparata e capace di chi spara in mezzo alla strada come niente.
    Se avesse colpito qualcuno per errore, un bimbo ad esempio?
    Non è forse reato?

  8. giustizia

  9. Giustizia ….lui ora non c’è più…

  10. Qualcosa forse sta cambiando nell’atteggiamento delle autorità pubbliche in casi di violenza come questo o quello di Lucky… speriamo che ci sia sempre maggior coscienza della mostruosità di certi fatti! Certo che nessuno riporterà in vita il povero Masaniello.. che morte assurda …
    Ma io dico… anche se fosse stata una rissa tra cani… la sedi con una pistola?? Ma da dove arriva questo genio???
    Rendiamoci conto della pericolosità di certi individui, altro che cani pericolosi!

  11. bravo il sindaco….

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.