Home / Addii / [PETIZIONE] Australia, ci risiamo: programmato il massacro di altri 1600 canguri

[PETIZIONE] Australia, ci risiamo: programmato il massacro di altri 1600 canguri

Del fatto che l’Australia sterminasse senza pietà uno dei suoi animali simbolo, il canguro, avevamo già parlato qualche tempo fa a questo link.

Ma giunge ora notizia dall’associazione animalista AnimalsAustralia che il governo del Paese ha approvato una nuova mattanza: quella di oltre 1600 canguri che vivono nelle riserve di Canberra e attorno ad esse.

Come sempre, la morte che toccherà a questi animali non sarà necessariamente rapida e neppure indolore: delle modalità di uccisione dei canguri avevamo infatti già parlato, e i colpi di mazza, di gancio di ferro e di fucile saranno probabilmente i metodi di “contenimento della specie” che verranno nuovamente utilizzati.

Precisa inoltre AnimalsAustralia che le uccisioni non colpiranno solamente gli individui adulti: quando i cecchini spareranno sulle madri che portano il loro cucciolo del marsupio, andranno rispettati gli standard governativi che prevedono che il piccolo venga estratto dal suo rifugio e soppresso tramite un violento urto alla testa oppure decapitazione.

Sebbene manchino del tutto le prove scientifiche che la presenza dei canguri abbia un effetto nefasto sul resto della flora e della fauna della regione, i supporter del massacro sostengono che il “contenimento” è necessario per mantenere la popolazione di questa specie a livelli “sostenibili”. Tuttavia, persino il rapporto della commissione governativa ha concluso che:

“Prove sul campo che possano validare la densità dei canguri sono attualmente non disponibili”

“Il Piano di Gestione dei Canguri si basa sulla presunzione che questi animali abbiano un effetto diretto sulla vegetazione della zona”

“I canguri modificano la diversità della vegetazione ma i dettagli di questo processo non sono chiari”

Anche se un controllo della popolazione fosse effettivamente necessario, non vi sarebbe bisogno di uccidere né ferire alcun canguro. Quest’anno, in effetti, è stato proposto che la Riserva Naturale di Gungaderra venga esclusa dalle zone di caccia e che attui invece una operazione di controllo delle nascite che coinvolgerà 500 femmine di canguro: si tratterebbe di una alternativa non letale e con una efficacia a lungo termine. È infatti ben nota la fallacia dei massacri generalizzati, come già esemplificato su altre specie che, invece di essere eradicate completamente da un territorio, hanno continuato a riprodursi con ancora maggiore costanza (è il caso dei randagi rumeni, immobili sempre sullo stesso numero totale nonostante decenni di mattanze, ma anche delle nutrie).

Chiunque volesse opporsi al massacro dei canguri in Australia può completare con i propri dati la petizione a questo link.

Foto: il massacro dei canguri australiani, qualche tempo fa (archivio).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. Ma, il discorso fondamentale da fare in primis è che l’uomo ha invaso e modificato in maniera irreversibile il territorio sul quale stanzia stabilmente di generazione in generazione oramai, e di conseguenza l’habitat di quasi tutte le specie animali.

    Partendo da questo assunto e valutando anche l’esperienza storica delle eradicazioni massicce, come ben riportato con chiarezza anche nell’articolo, possiamo affermare con certezza che queste non solo non servono a niente, ma addirittura favoriscono l’incremento degli individui della specie che si vorrebbe contenere.

    Cosa si può dire?
    La petizione può essere utile, così come la corretta informazione.
    Si spera che alla fine si opti per un’alternativa valida e non cruenta.

  2. natalina tollari

    Ma possibile che non esista un altro metodo contenitivo delle nascite? La sterelizzazione ..ad esempio?

  3. Stiamo rovinando noi stessi… l essere umano non è più umano

  4. Firmato

  5. Vergogna

  6. Petizione firmata! Come sempre l’umanità arrogante si riserva il diritto divino di vita o di morte sulle altre specie… Che schifo|

  7. L unica cosa che non mi piace dell’ Australia

  8. ma siamo diventati pazzi ammazzare questi povere bestiole non sono daccordo trovare altrasoluzione che schifo

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.