Home / Cronaca / Parma: violenze sui gatti di una colonia felina, presi a sassate e ustionati

Parma: violenze sui gatti di una colonia felina, presi a sassate e ustionati

“Signor direttore,

scrivo questa mia per denunciare l’ennesimo grave atto di violenza verso ad un animale la cui unica colpa era di chiedere coccole e cibo. Ma partiamo dall’inizio.

Presso gli orti di Parma zona Cinghio sud esisteva una colonia di 5 gatti protetti dall’Enpa di cui si prendeva cura un gentile signore amante degli animali incaricato dalla suddetta associazione. Ci tengo a precisare che gli animali si trovavano già li prima della collocazione degli orti sociali Vicino ai suddetti orti si trova una casa di campagna abbandonata che li ospitava (probabilmente lasciati li dai precedenti proprietari).

I suddetti gatti non sono mai stati accettati da alcuni affittuari degli orti Addirittura una persona è stata vista tirare sassi ad un bellissimo gattone rosso buonissimo e a profferire frasi del tipo «Ci penso io a farti sparire».

Di giorno in giorno si assisteva alla sparizione dei gatti fino a quando ne restò uno solo Una bellissima gattona.

Una mattina, all’arrivo agli orti, il signore che si occupava dei gatti e altri affittuari videro la gatta quasi completamente pelata e ustionata Probabilmente qualcuno gli aveva versato addosso del diserbante o dell’acido. Questa povera bestiolina era terrorizzata probabilmente anche a causa del forte dolore che avrà avvertito.

Il signore incaricato per la cura del gatti dopo vari giorni di tentativi di prendere la bestiola per poterla portare dal veterinario dell’Enpa finalmente riesce a metterla in una gabbietta e a metterla nelle mani di chi poteva alleviare le sue sofferenze.

Ma non è finita, oltre il danno… la beffa. Mi è stato riferito che la direzione degli orti voleva che la gatta fosse portata via dagli orti appena successo il fatto (quindi quando la povera bestiola era sofferente).

Nessuno si è preoccupato di trovare il colpevole. Anzi, l’unica preoccupazione è stata quella di fare presente che la gatta doveva essere portata via al più presto (la povera bestiola era tutta ustionata!) perché dava fastidio. Forse la cosa che veramente dava fastidio era il polverone che si stava alzando nei confronti degli orti sociali.

Tramite questa mia lettera chiedo una spiegazione di tale comportamento alla direzione degli orti del quartiere Cinghio Sud e sapere il perché non si è mai provveduto alla ricerca del colpevole (Il tutto è successo circa un mese fa).

Una tale azione non fa certo onore E neanche questo lavarsene le mani.

La sottoscritta non riesce a sopportare e fare finta di niente davanti a tanta cattiveria e malvagità verso un esserino che non si può difendere solo perché dava fastidio! A chi?

Colui che ha avuto il «grande coraggio» di fare un gesto simile perché non viene fuori? Comodo nascondersi vero? Vigliacco.

Resto in attesa di una doverosa risposta da parte di chi di dovere non solo per la sottoscritta ma per tutte le persone che amano gli animali è un dovere.

Ringrazio con il cuore il signore che si è occupato di questa povera bestiolina (anche lui ultimamente dava fastidio presso gli orti) che ha subito la cattiveria di cui solo l’uomo è capace.

Grazie anche a chi ha aiutato con cibo e cure i gatti che erano «a casa loro» ma che davano fastidio agli «uomini cattivi».”

Missiva pubblicata sulla Gazzetta di Parma da una lettrice, qui riportata senza modifiche.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Basta un bel sacco di sale grosso, non cresce più niente per un sacco di tempo, posso assicurartelo!
    Miserabili e morti di sonno, ignoranti e viscidi, vergognatevi infami!
    I colpevoli devono pagare per questo schifo!

    Mi dispiace moltissimo per questi gattini, c’è qualche aggiornamento sulla micia ustionata?

  2. Speriamo che qualcuno di buona volontà butti un bel bidoncione di candeggina nel cazzuto orto del mostro che ha fatto del male a quei poveri mici!!!!!!

  3. Sono completamente d’accordo con Monica… poveri gattini, chissà che fine hanno fatto… spero che almeno la gatta possa trovare una sistemazione adeguata e sfuggire ad una fine orrenda…

  4. Ancora un episodio di vergognosa crudeltá umana!… Imparare ad amare gli animali può insegnare a contrastare ogni tipo di violenza; amare gli animali deve diventare un imperativo etico. Punire severamente questi atti deve diventare un dovere categorico

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.