Home / Cronaca / Firenze: fucilata in faccia a una cagnolina di un anno. Ha perso un occhio

Firenze: fucilata in faccia a una cagnolina di un anno. Ha perso un occhio

È caccia all’aguzzino che ad Antella, in provincia di Firenze, ha puntato il fucile contro Micol, una cagnolina di neppure un anno, e ha aperto il fuoco.

La piccola, adottata qualche tempo fa da un canile lager, si trovava a non più di trenta metri da casa quando è stata colpita in pieno muso.

Secondo quanto riportato dal Corriere Fiorentino, è probabile che il colpo (due, in verità) sia stato sparato con un fucile da caccia alla lepre – peraltro in una zona in cui tali attività non sono consentiti.

Micol ha perso un occhio e anche l’altro risulta gravemente compromesso: i veterinari, in queste ore, stanno facendo il possibile per salvarglielo.

Stefano Meucci, il proprietario del cane, commenta: “Il criminale autore di questo vile gesto ha sparato per uccidere, da pochissimi centimetri di distanza. Probabilmente ha anche attirato l’attenzione di Micol che, giocherellona come è, si è fatta abbindolare da questo criminale, che faremo di tutto per rintracciare”.

Una denuncia contro ignoti è già stata depositata presso la locale stazione dei Carabinieri, i quali stanno ora investigando sull’accaduto. Ci sarebbero testimoni che sostengono di aver visto un uomo aggirarsi nella zona nel tardo pomeriggio di lunedì, quando Micol è stata ferita.

Micol, al momento, non riesce neppure a masticare ma secondo i proprietari “almeno deglutisce e scodinzola quando ci avviciniamo. Facciamo appello a chiunque abbia visto qualcosa: fatelo presente alle forze dell’ordine. Raccogliere il corpo pieno di sangue di questa creatura è un prezzo troppo alto perché io possa sentirmi fiero di vivere ad Antella. Nella nostra comunità c’è un mostro che non esita a sparare vicinissimo alle case, nel tardo pomeriggio, quando tutti siamo fuori con i bambini”.

L’associazione LIDA Firenze commenta, per bocca della sua presidente Serena Ruffili: “Questo soggetto ha sparato con un’arma in una zona abitata. La cagnolina ha la testa piena di pallini, e il veterinario teme di non poterli rimuovere tutti. Attualmente è cieca da entrambi gli occhi e ha anche l’apparato orale compromesso, tanto che si teme che, in futuro, non possa alimentarsi con cibi solidi. Ancora una volta siamo spettatori della follia umana, di una crudeltà fuori dall’umana comprensione. Da parte nostra sosterremo con tutte le forze un’azione legale finalizzata a costituirci parte civile in sede di processo e a richiedere il massimo della pena per l’orribile gesto compiuto”.

Nella foto: le condizioni di Micol (foto inviataci direttamente da LIDA Firenze).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Io sono un gran sostenitore del “colpo” che parte da solo all’improvviso, a giocare col fuoco (armi) prima o poi ci si scotta, ve lo posso assicurare.

    Mari non posso che essere al 100% d’accordo con te soprattutto sulla prima parte del tuo commento.
    Ripeto come sempre, se vogliono le forze dell’ordine possono identificarlo.

  2. che Micol possa guarire al più presto possibile….x il resto e meglio che non mi esprima……

  3. Una persona che di fronte all’allegria e all’innocenza di un altro essere vivente compia un gesto così vile e cattivo non può essere considerato un essere umano ed è molto pericoloso per tutti. Spero che qualcuno abbia visto e che testimoni anche se purtroppo le pene sono troppo lievi… A Micol auguro tutto il bene del mondo, per fortuna i proprietari sembrano delle persone a modo e non l’abbandoneranno in un frangente del genere, come purtroppo succede alcune volte (ricordate il cucciolo di pastore tedesco sfigurato dall’acido?). Forza piccola 🙂

  4. con toni moderati esprimo il mio pensiero non credo nella giustizia quindi posso solo sperare che il tizzio crepi presto un delinquente in meno

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.