Home / Addii / Milano, emergenza avvelenamento cani a Parco Sempione? ENPA: contattateci

Milano, emergenza avvelenamento cani a Parco Sempione? ENPA: contattateci

Sarebbero addirittura venti i cani colpiti da un avvelenatore seriale che si muove indisturbato a Parco Sempione, a Milano. Queste le stime circolate negli ultimi giorni e rilanciate dai principali organi di informazione.

Secondo quanto riportato da Geapress, un numero così alto di avvelenamenti richiederebbe interventi immediati anche in termini di bonifica dell’intera area.

Nel frattempo ENPA chiede a tutti i proprietari di animali che sono soliti frequentare il parco di prestare la massima attenzione. E invita coloro che invece, in qualche modo, sono rimasti vittima degli avvelenamenti, a contattare la sede milanese: “Presso la nostra sede non è pervenuta finora alcuna segnalazione di avvelenamenti. Nel caso, considerato anche l’elevato numero di cani che si è detto essere coinvolti, abbiamo bisogno di quante più informazioni possibili al fine di attivare i precisi protocolli stabiliti dal Ministero della Salute”.

Visti i numerosi dettagli mancanti in merito alla questione, chiunque sia a conoscenza dei fatti è pregato di mettersi immediatamente in contatto con l’associazione, i cui recapiti si trovano a questo link.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Ho sentito al tg di questo abominio vergognoso.
    Mi domando se ci siano telecamere nei pressi di questo parco.
    E se ci sono se queste siano funzionanti…

  2. Stò leggendo in questo periodo di un sacco di casi di avvelenamenti,teniamo tutti gli occhi aperti,quanta gentaglia ci stà!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.