Home / Cronaca / Trapani: bastonate e sigarette spente addosso al cane, sequestrato l’animale

Trapani: bastonate e sigarette spente addosso al cane, sequestrato l’animale

È un pregiudicato ed è già conosciuto alle forze dell’ordine per maltrattamento di animali, l’uomo che a Trapani seviziava un pitbull, ora sequestrato.

Il cane, di proprietà dell’aguzzino, che ha problemi di alcolismo, ha riportato la frattura della mandibola a causa delle numerose bastonate ricevute ed è stato ripetutamente ustionato dall’uomo, che aveva preso l’abitudine di spegnergli addosso i mozziconi di sigaretta.

Già in passato l’aguzzino aveva riservato le stesse violenze ad un primo cane, sottoposto a sequestro. Tuttavia, nessuno aveva impedito all’uomo di procurarsi un secondo cane.

Alcuni giorni fa, i vicini di casa del delinquente hanno sentito il pitbull lamentarsi ripetutamente e hanno richiesto l’intervento dei Carabinieri, che però, secondo il Partito Animalista Europeo, non sarebbero intervenuti. Le violenze sono continuate e nel pomeriggio l’uomo è stato notato sul balcone di casa, completamente ubriaco e intento a bastonare il cane, a spegnergli mozziconi di sigarette sulla testa.

Si è quindi formato un capannello di residenti sotto l’abitazione dell’uomo: una trentina di persone impegnata a telefonare alle forze dell’ordine che però, sempre secondo il Partito Animalista Europeo, nuovamente non sarebbero intervenute perché impegnate in altri soccorsi.

È stato allora Enrico Rizzi, capo segreteria del PAE, a recarsi sul posto e a prendere contatto con la sede operativa del 112 che, finalmente, ha inviato due gazzelle, un’auto di carabinieri in borghese, una pattuglia della Polizia Locale e il veterinario dell’ASL di Trapani.

Il pregiudicato si è a quel punto barricato in casa con il cane, e lì e rimasto fino a che il magistrato di turno non ha (per fortuna rapidamente) ordinato l’irruzione.

Per poter entrare nell’abitazione è stato quindi necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco, che sono passati dal balcone.

Il cane, prelevato al proprietario, è stato subito refertato dal veterinario ASL che ha riportato nella sua relazione “multiple ferite lacero-contuse e abrasioni su cranio e collo, nonché evidenti ustioni da bruciature provocate certamente da sigarette. L’animale presenta inoltre una ferita lacero-contusa anche lungo la circonferenza del collo, fino alla base delle orecchie e, inoltre, una pregressa frattura mandibolare con formazione di evidente callo osseo”.

Il violento proprietario del cane è stato colto in flagranza di reato e il cane portato via: verrà affidato ad una associazione di volontari.

Commenta Enrico Rizzi: “Adesso è al sicuro e sono certo che si riprenderà. Faremo di tutto perché dimentichi le crudeltà subite da quell’aguzzino. Per quanto riguarda l’intervento eseguito, ho una grande stima per il lavoro svolto dai carabinieri, ma non capisco perché nessuno è intervenuto la notte precedente quando i cittadini fecero richiesta alla sala operativa dei militari. Sarebbero state risparmiate ulteriori sofferenze al cane”.

Per la bestiola è stato creato un evento in Facebook che potete seguire a questo link.

Foto: il cane seviziato (fonte Quotidiano ed evento Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

9 Commenti

  1. grazie ai cittadini e salvo,ma a quella merda cosa gli faranno?……..niente come al solito

  2. e che fanno adesso?? Lo lasciano libero di prendersi un’altra povera anima??

  3. Un grande ringraziamento a tutte le persone che sono intervenute!

    Ma i criminali avanzi della società non dovrebbero stare in galera?
    Me lo domando solamente perchè a questo punto vorrei capire dove ***** è la differenza tra chi macella di botte un animale ed ha pure precedenti specifici (e non solo) e chi non lo fa.

    Mi viene da pensare che si potrebbe anche entrare a casa di schifosi del genere e poi fare la stessa cosa.
    Tanto in galera non ti ci mettono più, o forse a te sì in questi casi?

  4. A quando un nuovo cane per questo ********? Possibile che i “già noti” alle Forze dell’ordine possano sempre continuare a delinquere? Ma dove sta la giustizia in questo ***** di paese?

  5. se i carabinieri si davano una mossa sarebbe stato meglio e poi una persona così spero che dora in poi di animali non ne veda neppure l ombra

  6. Povero tesoro! Anche qui, andiamo proprio bene, nessuno è intervenuto prontamente, ovviamente si sperava che intervenissero Braccobaldo, Peppa pig, Topolino, Qui, Quo, Qua, Gesù bambino…… Chissà cosa cavolo dovevano fare di così urgente! Ma per piacere! E di mezzo, come al solito, ci vanno sempre e comunque i poveri animali! Che schifo!

  7. Vergognatevi.Bravi.cittadini

  8. Mio Dio

  9. complimenti ai cittadini grandi

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.