Home / Addii / Shock a New York: 25 gatti morti, chiusi nei sacchi e appesi agli alberi

Shock a New York: 25 gatti morti, chiusi nei sacchi e appesi agli alberi

I corpi senza vita di almeno 25 gatti sono stati trovati appesi ad alcuni alberi a Yonkers, una città nei pressi di New York. Gli animali erano stati riposti senza vita in altrettanti sacchi di plastica, e infine appesi ai rami degli alberi di una zona boschiva spesso utilizzata come discarica abusiva.

La scoperta dei corpi senza vita dei felini è avvenuta a causa dell’odore nauseabondo che ormai emanavano: inizialmente, infatti, la popolazione del posto non sospettava che all’interno dei sacchi neri fossero stati sistemati resti animali. Tutti i gatti si mostravano in avanzato ma differente stato di decomposizione e, in alcuni casi, risultavano scheletriti.

Le autorità dichiarano che è pressoché certo che, quando sono stati chiusi nei sacchi, i gatti erano tutti già morti. Non è invece chiara la causa del decesso, e pertanto si attendono gli esiti delle necroscopie disposte ora dalle autorità.

Nella foto: i resti appesi (fonte Schnauzi).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Agghiacciante, spero che se li/lo trovano reagisca e lo crivellino/i di colpi di pistola.
    Tanto di meno non serve.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.