Home / Addii / La Lega del Cane dice addio a Bak, il cane veterano di guerra dimenticato

La Lega del Cane dice addio a Bak, il cane veterano di guerra dimenticato

“Non mancano esempi stupefacenti di animali che salvano la nostra vita, rischiando sovente la propria, e Bak è uno di loro. Arruolato nell’esercito come cane antimine e mandato in missione in Afghanistan ha compiuto con onore il suo dovere, e il suo impareggiabile fiuto nello scovare ordigni nascosti ha permesso di salvare tante e tante vite umane. Oggi Bak ci ha lasciati, ma il suo sguardo intriso di dolcezza e di voglia di vivere non lo dimenticheremo mai.

Per questo valoroso veterano, con un curriculum che pochi uomini hanno, la vita non è stata generosa, e gli uomini ancor meno. A Bak, infatti, anni fa fu diagnosticata una stenosi lombo-sacrale degenerativa e i suoi “superiori” militari umani, decisero di ricoverarlo, forse pensando di fare il suo bene, in una clinica universitaria dove non fu curato ma abbandonato a se stesso.

Collocato in un box angusto nessuno si occupava di lui, a parte gli inservienti che seguendo la routine provvedevano a fornirgli acqua e cibo.

Per il resto Bak era diventato un essere invisibile rassegnato al suo dolore, il cui stato giorno dopo giorno peggiorava inevitabilmente fino alla paralisi degli arti posteriori e dunque alla formazione di profonde piaghe sulle zampe.

Solo il destino o meglio la diligenza e l’amore per gli animali di Sonia Amendola, Caponucleo delle Guardie Zoofile della Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Teramo hanno fatto sì che il futuro di Bak subisse una svolta decisiva. Superando tante difficoltà e altrettanti ostacoli, Sonia riuscì a donare una nuova vita a questa creatura, regalandogli una casa e l’amore di una persona stupenda, Antonietta, cittadina pescarese che lo ha adottato e amato fino al suo ultimo respiro.

Ma Bak purtroppo è solo uno dei tanti eroi non umani dimenticati. Loro hanno un cuore che si batte per noi, sempre. Dalle spiagge alle montagne, i cani offrono ogni giorno il proprio contributo e il loro valore alla relazione uomo-animale, nei progetti rivolti al sociale come la pet-therapy, nella ricerca di persone scomparse, affiancando le forze dell’ordine e il volontariato sociale. Insomma, se a volte i proverbi sono ormai quasi solo dei luoghi comuni, quello che dice che “il cane è il migliore amico dell’uomo” rimarrà per sempre pieno di significato.”

Comunicato stampa ricevuto da Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

Nella foto: Bak (fonte diretta Lega del Cane).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. I militari sono quello che sono, che ci si poteva aspettare da chi va in altri paesi ad occupare e distruggere?
    Questi individui sfruttano tutto e tutti buttando via chi non serve più.
    Niente di nuovo.

    Mi dispiace per questo cagnolino che è stato addestrato, usato, e poi buttato come un sacco di immondizia e non c’entrava proprio nulla con tutte queste stronzate da psicopatici.

    Grazie alle persone di cuore che ne hanno avuto grande cura!

  2. Grazie a Sonia e ad Antonietta.
    Bak, che tu possa tornare a correre sui prati verdissimi ove non esiste alcuna guerra, ove a noi umani difficilmente è concesso di accedere.
    *
    Con il vostro permesso, amici di A4A, vorrei condividere questo link:
    http://www.greenstyle.it/cani-da-canile-per-il-disturbo-da-stress-post-traumatico-dei-militari-57389.html

    Un abbraccio a tutti.
    E.

  3. Grande, grandissimo Bak, un bacione ovunque tu sia! Vergogna e stravergogna a coloro che ti hanno abbandonato, degni rappresentanti di un paese che fa sempre più schifo!

  4. ciao Bak,amore grande,riposa in pace!

  5. Mi spiace tantissimo per Bak non si meritava tutto questo ma per fortuna c’e’ anche gente con cuore.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.