Home / Cronaca / Salerno: la pitbull con le zampe deformi, per strada come un giocattolo rotto

Salerno: la pitbull con le zampe deformi, per strada come un giocattolo rotto

È salva grazie all’intervento degli animalisti del posto, la pitbull con le zampe deformi trovata abbandonata a Sarno, in provincia di Salerno, alcuni giorni fa.

L’animale, di neppure un anno di età, soffre di una grave malformazione alle zampe anteriori che risultano completamente storte, a forma di parentesi, e non sarebbe stata assolutamente in grado di sopravvivere alla vita per strada.

A soccorrerla sono intervenuti i volontari dell’Associazione Zoofila Nocerina, quelli del Canile di Cava e alcuni animalisti del posto.

Della giovane pitbull si prenderà cura l’associazione Pitbull Amstaff Rescue Italia: è partita in questi giorni per Ferrara, dove è quasi certo un intervento chirurgico finalizzato, se possibile, a stabilizzare la situazione delle sue zampe. Infine, per lei si cercherà l’adozione da parte di una famiglia che saprà guardare più in là del suo – pur grave – handicap.

Nella foto: la cagna salvata a Sarno (fonte Associazione Zoofila Nocerina su Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Si, grazie a tutte le persone di buon cuore che aiutano chi è in difficoltà, animali o persone che siano!
    Questa cagnolina è molto carina e bella anche così, speriamo che possa trovare adeguata sistemazione.

  2. Grazie agli attivisti! Alla piccola un bacio sul nasino… e tutto il mio amore <3
    Mi fate sapere se occorre aiuto? Grazie.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.