Home / Addii / USA: cane investito muore dopo 90 minuti di agonia perché la polizia non permette il soccorso

USA: cane investito muore dopo 90 minuti di agonia perché la polizia non permette il soccorso

Un cane investito da un’auto è morto dopo un’agonia durata un’ora e mezza perché la polizia non ha permesso ad alcuni testimoni di intervenire in suo soccorso.

La vicenda è avvenuta alcuni giorni fa nella città americana di Denver, in Colorado, e ha indignato l’opinione pubblica.

Commenta uno dei testimoni, Ross Knapp: “Il cane era in stato di shock, con le pupille dilatate. Non poteva muoversi”. L’animale, che non era in possesso di collare né di microchip, era stato colpito da un’autovettura e per novanta minuti ha cercato disperatamente di sopravvivere. Forse, con un intervento immediato, avrebbe potuto sopravvivere. Ma quando i testimoni dell’investimento hanno cercato di soccorrerlo, alcuni poliziotti presenti sul posto hanno impedito loro di avvicinarsi, minacciando di arrestarli.

“Uno degli agenti mi ha detto che dovevo allontanarmi, che non potevo stare vicino al cane. Ho provato più volte a fargli cambiare idea e lui alla fine mi ha detto che stavo interrompendo una investigazione di polizia e che se insistevo mi avrebbe arrestato”.

Il risultato di tale noncuranza è stato la morte del cane poco prima dell’arrivo dell’Animal Control.

Il Dipartimento di Polizia di Denver si è giustificato sostenendo di aver seguito la normale procedura di messa in sicurezza delle persone.

“La prima cosa da valutare, per noi, è la sicurezza degli individui coinvolti”, ha dichiarato il portavoce Sonny Jackson. “Non cercavamo di essere crudeli verso l’animale. Sarebbe stato meglio se l’Animal Control fosse arrivato prima”.

Tuttavia, Jackson non ha confermato che il video che mostrava l’agonia dell’animale, abbandonato sulla strada, e le insistenze dei cittadini ad intervenire, fosse stato visionato all’interno del dipartimento. Un dettaglio, questo, che ha indispettito i giornalisti presenti: come è possibile sapere se tutto è stato svolto nel migliore dei modi se non si prende visione della documentazione video dell’evento?

Le riprese mostrano che la pattuglia ha impiegato almeno quindici minuti prima di contattare l’Animal Control. Quest’ultimo, a sua volta, si è presentato sul posto oltre un’ora dopo l’incidente.

L’Animal Control ha spiegato che è fatto obbligo di rispondere alle chiamate di emergenza come quella in questione entro un’ora, ma che quel giorno il traffico aveva impedito alle guardie zoofile di arrivare prima che l’animale morisse.

Nella foto: il cane morente (fonte Schnauzi).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. Ha ragione Johhny! Hanno deliberatamente atteso che il cane crepasse! E queste sarebbero le forze dell’… “Ordine”? VERGOGNA!

  2. La “normale procedura… di messa in sicurezza degli individui/persone”? MaVa’FanCul, buzzurri pum pum!

  3. Scusate ma l’intelligenza di prelevare il cane e portarlo dal veterinario più vicino visto che l’Animal Control tardava a causa del traffico?
    Un’ora e mezza… hanno aspettato sadicamente che morisse.

    “La messa in sicurezza” che cosa sono le persone? Dei locali? Delle merci?
    E l’animale? Cos’è? La messa in sicurezza dell’animale no?

    Gli incapaci di pensare con la propria testa, insieme agli ignoranti, gli individui più pericolosi al mondo!

    La procedura per andare a fare in culo, quella dovevano seguire.

  4. É sconvolgente anche e soprattutto come si giustificano gli agenti della polizia!!! Scarica-barile a tutto andare! Ma quello che non riesco proprio a capire é il PERCHÉ i poliziotti non hanno fatto avvicinare/soccorrere il cane ai passanti… “Messa in sicurezza degli individui coinvolti” solo la frase rivela che: “messa in sicurezza”=salvaguardare/salvare. ” degli individui coinvolti”= cane e guidatore dell’auto in questo caso. Non penso che l’automobilista si sia fatto male, quindi avrebbero dovuto far fronte alle esigenze della povera bestiola. MA NON É STATO COSÌ. il cagnolino non ce l’ha fatta, e non solo, ha patito atroci sofferenze x 90 minuti! Spero che si rendano conto che la responsabilità della morte del cane é anche e soprattutto loro e che si facciano un esame di coscienza.

  5. Grandissime teste di c….zo!!!!! Prima o poi vedrete cosa vi capiterà!!!!!! Ciao cagnone bello, ovunque tu sia un bacio!!!!! Mi viene da piangere……

  6. Indignazione totale!

  7. complimenti alla polizia spero gli resti sulla coscienza a vita

  8. Non ci sono parole…..

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.