Home / Cronaca / Inghilterra: mozza la coda al cucciolo di cane, finisce in prigione per due mesi

Inghilterra: mozza la coda al cucciolo di cane, finisce in prigione per due mesi

Un ragazzo di 24 anni, Walter Doe, dovrà scontare due mesi di prigione e non potrà detenere animali per i prossimi due anni. È stato infatti ritenuto colpevole di crudeltà verso gli animali per aver crudelmente mozzato la coda del proprio cane, un cucciolo di sole otto settimane.

Diversamente dall’Italia, dove anche i peggiori aguzzini e assassini di animali se la cavano – nella peggiore delle ipotesi – con una multa, l’Inghilterra ritiene che il carcere sia il deterrente migliore per prevenire crimini verso i più deboli tra i deboli.

Dichiara la Protezione Animali inglese, RSPCA: “La condanna al carcere riflette quanto seriamente il giudice abbia considerato il dolore inflitto al cucciolo. Non abbiamo prove di cosa Doe abbia utilizzato per tagliare la coda, ma se si trattava di un coltello o di un paio di forbici, il cane ha provato di certo un grande dolore. Oltre alla pena sofferta, tagliare la coda è un gesto completamente inutile e priva l’animale di uno dei suoi migliori strumenti di espressione e di equilibrio”.

Nella foto: il cucciolo vittima della violenza (fonte LaStampa).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Ma per quale ragione avrebbe mozzato la coda al cucciolo?
    No perchè da qui si dovrebbe partire, altro che 2 anni di bando dal possesso di animali…

    Tuttavia una pena credibile per una crudeltà inutile e vergognosa!

  2. Povera Stella… Thank you, UK <3
    Alla faccia dell'italiuccia!

  3. Lo sguardo di questo cagnolino stringe il cuore… quanta sofferenza inutile, quanto siamo stupidi noi esseri umani che ci collochiamo invece al vertice dell’universo!! Spero tanto che possa trovare una mamma umana che lo protegga e lo faccia vivere felice. Tanti auguri piccolo! 🙂

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.