Home / Cronaca / Dog’s Hostel di Trani, Lega del Cane: “Ecco che fine hanno fatto i fondi versati dai Comuni convenzionati”

Dog’s Hostel di Trani, Lega del Cane: “Ecco che fine hanno fatto i fondi versati dai Comuni convenzionati”

“La LNDC fa chiarezza sui presunti fondi versati dai Comuni convenzionati con il Dog’s Hostel di Trani: finora le associazioni non hanno ricevuto neanche un euro dagli Enti.

Anzi, per quanto riguarda la LNDC, ha già speso circa € 50.000 per il mantenimento e le cure dei cani.

La diffusione di notizie errate sembra accompagnare passo passo la vicenda del Dog’s Hostel, il canile lager di Trani posto sotto sequestro a metà novembre del 2013. Ora è la volta della quotidiano “Gazzetta del Mezzogiorno” che in un articolo apparso oggi, 16 aprile 2014, titolato “Gestione del canile interrogazione e dubbi” riporta le dichiarazioni del consigliere comunale di NCD, Beppe Corrado, che chiede chiarezza sul caso Dog’s Hostel. Dichiarazioni che denotano la totale mancanza di informazione del suddetto consigliere e rinnovano la pratica di un certo tipo di giornalismo, non verificare quanto viene riportato.

A suo dire Corrado avrebbe scoperto che il custode giudiziario per il comune di Trani è un consigliere comunale che, in questi mesi, avrebbe gestito l’intera situazione tra cui i fondi che confluiscono regolarmente nelle casse del Dog’s Hostel. “Fondi che puntualmente arrivano dai Comuni che pagano le rette per i randagi”, afferma Corrado.

Purtroppo il consigliere si sbaglia, e non di poco. “Il custode giudiziario non ha nessun fondo da amministrare dato che i Comuni convenzionati non hanno finora versato nemmeno un euro” , chiarisce con decisione la Lega Nazionale per la Difesa del Cane .

“L’associazione, dal giorno del sequestro, si sta facendo carico di tutte le spese che quotidianamente occorrono per il mantenimento dei cani, per le loro cure e per tutto quanto concerne il loro benessere. Senza ricevere alcun rimborso dai Comuni. E finora la LNDC ha avuto un esborso che ammonta a circa 50mila euro”. A tal proposito vogliamo ricordare che il Sindaco è il responsabile dei cani prelevati sul proprio territorio e collocati in strutture.

La Lega del cane si augura che d’ora in poi prima di lanciare “proclami“ sulla vicenda del Dog’s Hostel ci si documenti accuratamente. Per il bene degli animali quello che conta sono i fatti e non le parole.”

Comunicato stampa ricevuto dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Che tristezza!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.