Home / Addii / EssereAnimali: al Duomo di Milano coi corpi senza vita degli agnelli

EssereAnimali: al Duomo di Milano coi corpi senza vita degli agnelli

“Domenica 13 aprile abbiamo realizzato una protesta di forte impatto per dare risalto al dramma degli animali allevati e uccisi per l’alimentazione. Una protesta riportata da agenzie stampa e quotidiani con cui abbiamo raggiunto milioni di persone in tutta Italia. 50 attivisti hanno mostrato i corpi senza vita di quattro agnellini recuperati all’esterno degli allevamenti intensivi, morti prima di essere trasportati al macello.

Abbiamo scelto di mostrare questi animali, altrimenti occultati alla vista delle persone, per denunciare la violenza insita nello sfruttamento degli animali utilizzati per la produzione di cibo.

Una violenza che dobbiamo rifiutarci di sostenere, a cominciare dalle nostre scelte personali e impegnandoci per un cambiamento verso un mondo migliore per tutti gli animali.

Lo scorso anno sono stati uccisi in Italia circa 3 milioni di agnelli, molti dei quali proprio durante le festività pasquali. In nome di questa tradizione si compie una strage di cuccioli, strappati alle proprie madri e uccisi per sgozzamento a un solo mese di vita. Ma i corpi di questi agnellini sono per noi il simbolo di tutti gli animali rinchiusi negli allevamenti in attesa di essere uccisi. L’empatia che proviamo per questi animali deve spingerci a una riflessione che abbatta i pregiudizi verso ogni specie.

“Qual è in fondo la reale e concreta differenza tra il cane con cui condividiamo la vita, che amiamo e ci dà gioia e il piccolo agnello o il piccolo maiale nati in un allevamento, destinati ad essere mangiati? La differenza è solo nel ruolo che noi abbiamo deciso per loro, nel diverso destino che decidiamo noi per ogni specie. Non c’è un motivo reale per cui alcuni animali siano da mangiare e altri siano da compagnia o da coccolare.”

Claudio Pomo – Responsabile Campagne di Essere Animali

La capacità di soffrire e il desiderio di vivere liberi appartengono a tutti gli animali. Scegli di non mangiarli!”.

Comunicato di EssereAnimali relativamente all’azione dimostrativa tenuta a Milano in occasione del massacro pasquale di agnelli e capretti.

Le foto dell’evento possono essere guardate a questo link.

Nella foto: un momento dell’azione (fonte EssereAnimali su Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. “[…] Lo IOR attua una politica di tolleranza zero nei confronti di qualsiasi violazione di leggi, normative e regolamenti. […]”.
    E poi saltano fuori gli altarini come quello dell’arcivescovo Gaetano Bonicelli (da ultimo).
    Mi pare vi sia un po’ di incongruenza. Solo un poco. Mah/Bah…

    Ciao, Johnny.

  2. Tutto questo se ci si riflette bene è follia allo stadio estremo.
    Che senso ha?
    L’industrializzazione massiccia degli esseri viventi a chi giova in realtà?
    Che cos’è?
    A chi serve davvero la produzione intensiva/industriali di animali cd da reddito?
    Perchè ci sono ancora persone che muoiono di fame?

    Attenzione, non sto parlando di Etica e se sia giusto o meno usare gli animali in questo modo!*

    Una pazzia, parlando con diverse persone che non seguono la dieta vegana/vegetariana e spiegando alcuni termini, mi è stato risposto che è effettivamente sbagliato tutto questo, ma…

    Ma bisognerebbe provare a dialogare con la propria coscienza, ma è un percorso che non tutti vogliono seguire.

    A Marilena:
    Questo nuovo Vicario del Cristo è semplicemente un’operazione di marketing di altissimo livello e si è visto benissimo come l’interesse finanziario (vedasi IOR – soprattutto a livello di precedenti storici) è stato bene amministrato da Bergoglio il Gesuita.
    Tutto come prima (a parte defenestrare la fazione Bertoniana…evidentemente non più di comodo).
    “Attenti ai falsi profeti!”, non recitava così il Vangelo di Matteo forse?

    Ad Elisabetta:
    Sono pienamente d’accordo con te!

    Un saluto a tutte voi!

    *In riferimento alla questione summenzionata è evidente che ho volutamente tralasciato quasi del tutto la questione etica e che considero un vero abominio tutto questo, sia a livello etico, che a livello dietetico e scusate il gioco di parole!

  3. P.S. La Chiesa sta facendo più schifo di prima, per quanto mi riguarda. Ora c’è qualcosa in più per cui evitarla accuratamente: quel buonismo di cui aveva TANTO bisogno per far riavvicinare gli “sfollati”!

  4. A MARILENA.

    Sono completamente d’accordo con te. Ognuno sia responsabile di fronte alla propria coscienza. Punto.
    Pregare i sordi è veramente “umiliante”, come affermi.
    un abbraccio a te.
    E.

  5. povere creature………

  6. Sembra che il consumo della carne di agnello sia in calo. Sarà davvero così? Me lo auguro di vero cuore. E a proposito che fine fanno, ogni anno, gli appelli al Papa perchè spenda una parola per questa mattanza che si compie tutti gli anni? Avete sentito qualcosa? Leggo sul forum di Animali e dintorni del Corriere che un forumista ha scritto al Papa una lettera proprio su questo tema. Sapete la risposta inviatagli da un burocrate vaticano? “La chiesa non si occupa di animali”, e così siamo stati serviti tutti. Spero che l’anno prossimo Francesco o non Francesco le Associazioni eviteranno questi appelli inutili e umilianti.

  7. E speriamo, davvero tanto, che questa protesta sia servita a salvare la vita di parecchi agnellini!!!!

  8. “Ho chiuso la mia finestra
    perché non voglio udire il pianto,
    ma dietro i grigi muri
    altro non s’ode che il pianto.
    Vi sono pochissimi angeli che cantano,
    pochissimi cani che abbaiano;
    mille violini entrano nella palma della mia mano.
    Ma il pianto è un cane immenso,
    il pianto è un angelo immenso,
    il pianto è un violino immenso,
    le lacrime imbavagliano il vento.
    E altro non s’ode che il pianto.”

    _ Casida del Pianto, Federico García Lorca _

    ***
    Il mio pensiero è tornato a queste parole.
    Un abbraccio ai miei fratelli Animali, un bacio lieve a coloro che sono morti per nostra mano e per nostra indifferenza.
    Grazie ai fratelli e alle sorelle di EssereAnimali.
    E.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.