Home / Addii / Caserta: sembrava dormisse, invece era stato fucilato. Morte di un cinghiale

Caserta: sembrava dormisse, invece era stato fucilato. Morte di un cinghiale

Un cinghiale ammazzato a colpi di fucile a pallettoni è stato ritrovato a Roccaromana, in provincia di Caserta, in montagna.

La posizione dell’animale, accucciato come se dormisse, aveva tratto in inganno le guardie zoofile dell’ENPA che, per qualche istante, hanno creduto che fosse vivo e, al limite, in condizioni di sofferenza. Invece il cinghiale era morto, e non è chiaro se fosse stato abbandonato dal bracconiere che gli aveva sparato o se, ferito e in agonia, fosse scappato dal suo carnefice per spegnersi altrove.

Sotto il muso c’era una pozza di sangue fresco.

Le guardie zoofile si trovavano nella zona per scovare e disarmare le numerose trappole che i cacciatori di frodo dispongono nei boschi per uccidere gli animali selvatici.

Nella foto: il cinghiale ucciso (fonte Geapress).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Il solito schifo, cacciatori\bracconieri che bella gente!

    Vergogna criminali.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.