Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Roma: terrorizzò i suoi figli e gettò il loro cane dalla finestra, madre a giudizio

Roma: terrorizzò i suoi figli e gettò il loro cane dalla finestra, madre a giudizio

Qualche tempo fa avevamo parlato del caso di un cane di razza Jack Russell gettato dalla finestra di un appartamento a Roma, nel quartiere Tuscolano. Potete leggere l’articolo cliccando qui.

Gli aggiornamenti sulla vicenda segnalano che, a compiere l’abuso (che si concluse con la morte dell’animale) era stata una donna, madre di un ragazzo minorenne ritrovato all’interno dell’abitazione dalla cui finestra il cane era stato scagliato. Secondo quanto assodato dagli inquirenti, la donna aveva ucciso l’animale come dispetto nei confronti del figlio, al termine di una lite.

La brutale violenza aveva spinto lo stesso ragazzo minorenne a sporgere denuncia verso la madre, al Commissariato di Polizia Tuscolano.

Gli agenti intervenuti sul posto si erano trovati di fronte ad una situazione di estremo disagio, talmente grave da far decidere per l’affidamento ad una struttura di accoglienza di tutti e tre i figli della donna. Tra l’altro, sembra che i bambini (rispettivamente di 4, 10 e 16 anni) fossero costretti a vivere in un costante clima di terrore a causa dei comportamenti violenti, fisicamente e psicologicamente, della madre – una donna di 37 anni di origine turca

La madre dei ragazzi è ora accusata dei reati di maltrattamento di minori, uccisione di animali e omissione di soccorso.

Il corpo del cane venne ritrovato in cantina, chiuso in un sacco di plastica.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Mi dispiace molto per i bambini e il cagnolino ovviamente.
    Individui pericolosi dovrebbero stare in gabbia, dico solo questo.

  2. Peste corna maledizioni e sfiga sempiterna a questa assassina indegna di far parte degli umani. Che la brutta strega venga condannata a dovere e che il bimbo sia curato nel migliore dei modi ed allontanato da questa aguzzina

  3. visto che il cane nn si è salvato dalle mani dell’aguzzina e visto che il ragazzo molto coraggioso ha denunciato l’essere speriamo bene che intervengano gli assistenti sociali e per una volta facciano la cosa giusta assicurando il minore ad una famiglia decente….

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com