Home / Addii / [VIDEO] Situazione rumena, parla ESDAW: “Nel Paese veri gulag per cani”

[VIDEO] Situazione rumena, parla ESDAW: “Nel Paese veri gulag per cani”

Che la Romania stia sterminando senza pietà i suoi cani randagi è, purtroppo, notizia nota. Che lo stia facendo in maniera particolarmente brutale, tuttavia, mai abbastanza.

È l’associazione animalista internazionale ESDAW ad aggiornare sulla situazione rumena con un comunicato stampa in cui parla apertamente di veri e propri gulag per cani.

La strage, che prende a bersaglio all’incirca due milioni di cani randagi su tutto il territorio nazionale, è partita alla fine di settembre del 2013, quando il Parlamento rumeno ha votato sì all’eradicazione.

Da quel momento in poi, spiega ESDAW, “chiunque ha potuto essere impiegato dall’ASPA come accalappiacani e guadagnare soldi catturando gli animali, sia che fossero abbandonati, sia che fossero accuditi”.

“Nessun cane è al sicuro, perché il governo paga bene per ogni animale catturato e trasportato presso i canili municipali, dove viene tenuto per i successivi 14 giorni per poi essere eutanasizzato se non viene adottato o reclamato”.

La questione dei 14 giorni è anch’essa controversa perché numerose testimonianze, sia di cittadini rumeni che di associazioni, raccontano invece una realtà molto più sanguinaria in cui i cani vengono uccisi quasi subito, in maniera nient’affatto indolore, e le adozioni osteggiate in ogni modo. Nella maggior parte dei casi, gli aspiranti adottanti riscontrano infatti moltissime difficoltà anche ad avere accesso alle strutture che, per leggere, dovrebbero essere aperte al pubblico almeno per alcune ore alla settimana.

Continua ESDAW nel suo comunicato: “L’autorità governativa per la gestione dei randagi utilizza metodi di cattura estremamente crudeli e brutali – reti, trappole, cappi vengono utilizzati normalmente. Virtualmente, ogni mezzo può essere usato e viene infatti usato. I cani vengono catturati, trascinati a terra e infine brutalmente spinti in gabbie di metallo oppure gettati nel retro dei furgoni. Molti cani muoiono durante la cattura – perché vengono strangolati, perché gli viene spezzato il collo, perché gli vengono recise arterie, perché per loro non è prevista alcuna considerazione o compassione. L’ampio numero di cani senza casa in Romania è stato definito “parassita” e gli accalappiacani si ritengono di combattere contro una vera e propria peste”.

“Nelle strutture di reclusione municipali vengono commesse atrocità che nessuno vede perché ai cittadini è proibito l’ingresso. Dei cani non ci si prende cura, difficilmente ricevono cibo o acqua durante i 14 giorni di detenzione prima dell’eutanasia e questo porta a lotte, uccisioni ed episodi di cannibalismo tra gli animali reclusi. A questi cani non viene praticamente data alcuna possibilità di essere adottati o restituiti ai loro proprietari. Molti testimoni e filmati relativi ai metodi di cattura riportano la completa mancanza di riguardo degli accalappiacani: i cani vengono feriti, soffrono, ed è praticamente certo che la loro eutanasia non sia affatto indolore perché molti metodi crudeli sono normali all’interno dei cani municipali rumeni”.

Secondo ESDAW, “la colpa della sovrappopolazione dei randagi è da addursi ai governi, affamati di voti, che vogliono evitare leggi come l’attuazione di una anagrafe canina che potrebbero avere un influsso negativo sulle elezioni. Questi governi agiscono in modo egoista e autorizzano, di fatto, la corruzione e la crudeltà nei confronti degli animali”.

“Come cittadini europei, chiediamo di più ad uno stato membro dell’EU”, conclude l’associazione, consapevole del fatto che la stessa Unione Europea, qualche tempo fa, ha assunto un atteggiamento assolutamente ponziopilatesco nei confronti della questione del massacro rumeno, decidendo di non intervenire in alcun modo per fermarlo (qui l’articolo).

Attualmente, in Romania è in corso una vera e propria caccia al randagio che finisce per colpire anche i cittadini: i loro cani vengono prelevati da giardini e recinti, persino dai rifugi, come avevamo raccontato in questa notizia di alcuni giorni fa.

Nelle foto: la situazione dei randagi rumeni (fonte ESDAW).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

24 Commenti

  1. Elisabetta Lelli

    Oh, che meravigliosa notizia, amici cari cari cari 😀

  2. naturalmente è stata bannata quando è diventato ovvio che fossi qui solamente per polemizzare e non per informarsi.

  3. Elisabetta Lelli

    A Sebastiano e agli altri amici (ed anche a me).

    Stiamo perdendo troppo tempo dietro a una faziosa, ignorante e putativa animalicida.
    Troppo onore per una così, credo. Parliamo di cose serie. Che ne dite?

    Bacio.
    Eli

  4. a quello che mi risulta, i cani che hanno ucciso il bambino, non erano randagi ma di proprietà di qualcuno che ha dato la colpa ai randagi, e poi chiedo ad Elena: va bè che ci sono cani randagi, si catturino e si portino in canili, dei quali si sono fregati i soldi!!! chi? i gestori senza cuore! e poi… i cani piccoli sono anche essi pericolosi, si vedono scene terribili, più di quello che alcuni cani pericolosi hanno fatto, piccoli cagnoletti trattati da bestie umane, e poi ANCHE I GATTI SONO PERICOLOSI? EHHHHHHHHH? si sono viste scene di gatti colpiti da frecce… e ripeto CAGNOLETTI UCCISI COME FOSSERO PERICOLOSI, I PERICOLOSI SONO I GRUPPI NELLA POPOLAZIONE CHE FANNO QUESTO!!!!!!!!!!! ANCHE AI CANI DI PROPRIETA’! PER CUI – ELENA – LA FINISCA DI DIFENDERE LE BESTIE UMANE!!!!!!!!!!!

  5. e poi si offendono se non li vuoi in italia…gente come la cretina che da dei mostri ai cani… indegna…vergognati e informati un po’

  6. ELENA, va’ a dare una mano ad Andrea Cisternino in Ucraina, visto che anche lì esistono le fate e gli gnomi… o no? Ma che minchia scrivi?!?

  7. patrizia cavallo

    NOOOOO..NON CI SIAMO AMICI………..IO NON ACCETTO STA CRUDELTA’!!!!!!!!!

  8. Elena , visto che non sai nenanche il motivo del microcip………che presto ce lo avrai anche tu !!!!’ informati su questo ,……..facile basta andare su youtube……MICROCIP…..MASSONERIA …ILLUMINATI !!!!…. E TI CONSIGLIAMO DI INFORMARE ANCHE TUTTI QUELLI CHE SANNO QUANTO NESAITU IN ROMANIA E ANCHE IN ITALIA SE CI SONO ! ? ,

    distinti saluti ,

  9. Mi spiace elena, ma sei VERAMENTE DISINFORMATA. Già alla nostra prima risposta ti abbiamo dato un link nel quale trovavi TUTTI I RIFERIMENTI AI MEDIA RUMENI. Ma sei troppo impegnata a parlarti addosso per accorgertene: infatti non hai neanche letto!
    Vuoi le fonti? eccotele. E poi facci una cortesia: vai altrove, che cominci a fare un po’ pena. grazie. La tua ignoranza anche sulla storia della romania e sulla questione del suo ex dittatore è veramente disarmante: studia, che fai più bella figura! informati! Soprattutto, impara a usare la rete in modo più approfondito!
    http://www.dcnews.ro/exclusiv-dc-news-vadim-tudor-in-raportul-medico-legal-s-a-ascuns-faptul-ca-ionut-a-violat-vezi-cum-a-fost-posibil_362932.html
    http://www.dcnews.ro/cine-l-ar-fi-ucis-pe-copilul-de-patru-ani-imaginile-traseului-si-explicatii_362723.html
    http://www.petreanu.ro/2013/09/04/luati-va-n-brate-copiii-sarutati-i-pe-crestet-si-soptiti-le/
    I tuoi commenti, ormai limitati alle mere offese e accuse e a considerazioni prive di fonti (solo tu, non noi), d’ora in poi non saranno più pubblicati.
    Saluti!

  10. Voglio vedere un articolo scritto in romeno riguardante il caso di Ionut, e cioe , che ci sono dubbi sulla sua morte!( non esiste) perche Ionut e stato massacrato dai cani e ci sono indagini che confermano! Ma dove le tirate fuori ste balle… Non sapete piu che scrivere e cercate di divulgare odio su una nazionalita senza sapere che le cose non stanno davvero come dite voi! Secondo me, allor quando scrivete un articolo si altri paesi cercate si prendere le informazioni da loro.. Non inventarle tra di voi!

  11. Cara Serena, secondo Elena quelle foto rappresentano la “giustizia”, lo ha scritto lei. E abbiamo detto tutto.

  12. Noi pensiamo invece che tu debba smettere di credere alle versioni ufficiali e informarti guardando le DECINE di testimonianze che arrivano da normali cittadini che sono stati persino PICCHIATI dagli accalappiacani che volevano prendersi i loro cani. E non credere che molti di noi non sappiano quello che succede lì, visto che ci lavorano.
    A giudicare l’Italia sei stata tu la prima, quando hai detto: “che ne sapete voi di cosa vuol dire avere centinaia di cani randagi”: ti è stato risposto che lo sappiamo bene, visto che il randagismo è un problema ENORME, qui. La differenza è che, da un punto di vista istituzionale, grazie a dio non viene gestito come in Romania – dove i randagi sono una bella scusa per riempire la testa della gente e soprattutto distrarla da ben altri problemi. Ti consigliamo di andare a cercare altrove consensi per la tua tesi, sinceramente.
    Saluti.

  13. Veramente io ho 2 cani.. Ed entrambi sono microcchipati e non gli porto in giro senza il guinzaglio! State tranquilli che in Romania se vai in giro con il cane nel guinzaglio non te lo leva nessuno!!! Poi un altra cosa e che, non entra mica l’accalappiacani nel giardino della gente a prendere i cani, e proprieta privata non vanno cosi lontano. Io credo che dovreste smettere di credere a tutto cio che viene scritto sugli altri paesi visto che non siete stati la a vedere quello che succede in realta! Credete troppo a cose che non sono completamente vere! Cerchiamo di risolvere i probblemi del nostro paese e poi giudichiamo un altro! Quando l’Italia sara perfetta da tutti i punti di vista allora forse potremmo giudiare gli altri, ma questo ovviamente non succedere mai!!

  14. D’accordo con te Claudine.Elena.ti piace.vedere. Quest’immagini di cani. Presi e uccisi.guadagnando.soldi? A me no da molto sdegno.sofferenza e rabbia.Prenditi.un cane.e capirai l’amore la fedeltà che.danno.Guarda.caso sono utili anche.x curare patologie ecc.Infine.ti dico che sono più.migliori e utili delle persone

  15. Elena ma che cosa.dici? X te è.giusto che vengono spesi soldi x sterminare cani! Piuttosto.darli x soccorrerli prendersene cura.di loro e punire.i crimini su loro si farebbe.anche.cassa È da anni che.continua la storia . Ora basta. È un obbligo.dovere.prendersi cura.degli.animali ed è proprio uno schifo guadagnare soldi sulla loro pelle ed è.uno schifo.che.i governanti finanziano ciò

  16. anche durante il nazismo ognuno guardava a casa sua visto che non era il suo Paese. Non so se ne hai già uno Elena, ma se non lo possiedi, comprati un cane vedrai che ti fa bene.

  17. senti Elena, informati anche tu. Se non fanno una legge sul randagismo e una campagna pro-sterilizzazione il problema ci sarà sempre. Per gli esseri umani che uccidono i bambini cosa vorresti prevedere lo sgozzamento?

  18. Cara Elena, forse sei tu che sei poco informata. qui conosciamo benissimo la situazione.
    Il problema del randagismo in Romania è 30ennale, non 50ennale, tanto per cominciare. Ed è stato causato prima di tutto dal governo di Ceausescu, che ha costruito centri urbani per modernizzare la nazione ma ha impedito alla popolazione di portare con sé i propri cani, che sono stati abbandonati sulle strade, liberi di riprodursi in maniera incontrollabile. Successivamente il problema non ha fatto che accrescersi, perchè i cittadini hanno continuato ad abbandonare i loro animali, a non sterilizzarli, a lasciarli liberi sul territorio. Di conseguenza i cani si sono accoppiati.
    Forse non sai nemmeno che i massacri rumeni non sono una novità: a macchia di leopardo vanno avanti da anni, senza risolvere assolutamente nulla, perchè la natura è fatta così… Se tu tenti l’eradicazione di una specie, quella specie non fa che riprodursi a dismisura per tornare al numero iniziale. Questa è la ragione per cui i randagi rumeni erano dai 2 ai 3 milioni vent’anni fa e sono dai 2 ai 3 milioni oggi, nonostante tutto.
    Sono stati stanziati davvero tantissimi fondi perchè la Romania applicasse l’unico metodo di controllo del randagismo, che si chiama Trap, Neuter & Release… ma magicamente questi soldi non è chiaro dove siano andati a finire. Così come tante, tante medicine inviate sul posto.
    Per quanto riguarda il bambino ucciso, anche qui sei piuttosto disinformata: non aveva due anni ma 4, e si chiamava Ionut. E i dubbi che effettivamente sia stato ucciso dai randagi sono davvero molti… ti basterebbe leggere fonti meno strumentalizzate per scoprirlo (http://www.all4animals.it/2013/09/11/romania-dubbi-bugie-e-strumentalizzazioni-dietro-la-strage-autorizzata-dei-randagi/). Probabilmente non sai neppure che il Comune di Bucarest ha ucciso 144,000 cani dal 2001 al 2007 e ha speso 14 milioni di euro per l’attuazione del programma. Dopo che la legge contro le uccisioni venne approvata nel 2008, l’Amministrazione Pubblica ha continuato a spendere otre 3 milioni di euro all’anno, finiti nelle casse del dipartimento per il randagismo, effettuando non più di 6000 sterilizzazioni l’anno, un numero assolutamente ridicolo.
    Un altro dettaglio di cui forse non sei a conoscenza è che dove sono state praticate sterilizzazioni a tappeto, come a Cernavoda, non soltanto il numero dei cani è sostanzialmente calato (visto che non si possono più riprodurre), ma la quantità di aggressioni alle persone è CROLLATA.
    Quindi, cara Elena, l’unica cosa su cui possiamo darti ragione è che non vanno maledetti tutti i rumeni. Certo che no. Non si fa di tutta l’erba un fascio. Ma sbagli ancora quando dici che in Italia non abbiamo centinaia di cani liberi sulle strade: come no? Hai mai visto la situazione del sud? La differenza è che sappiamo bene che le uccisioni a tappeto non risolvono e non risolveranno il problema.
    Chiediti come mai in Romania non è mai (e sottolineiamo MAI) stato impostato 1) un corretto piano di sterilizzazioni; 2) un corretto piano di microchippatura; 3) una corretta anagrafe canina. Perchè il “problema” dei cani è soprattutto un grande problema politico, e i dati sono gonfiati all’inverosimile.
    Detto questo, crediamo sia totalmente ingiustificabile anche che 1) i furgoni degli accalappiacani si permettano di prelevare anche CANI DI PROPRIETA’ all’interno di proprietà private; 2) gli accalappiacani si permettano di prelevare cani GESTITI IN CANILI PRIVATI, SENZA SPESE PER IL PAESE (è successo qualche settimana fa, con tanto di testimonianze video e foto, fai una ricerca!), 3) i PROPRIETARI di cani che cercano di riprendersi i loro animali vengano PICCHIATI (è successo più volte); 4) i canili municipali, che PER LEGGE dovrebbero essere al pubblico, NON PERMETTANO L’INGRESSO AI CITTADINI E AI VOLONTARI; 5) le adozioni, che per legge dovrebbero essere agevolate, NON VENGANO CONCESSE NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI.
    Questa storia ha tanti mostri. Ma non sono i cani.
    Informati in maniera più approfondita e meno superficiale, se non altro per non essere così assoggettata a scuse che da tempo hanno spesso di funzionare.
    Ti salutiamo.

  19. E inutile che commentate se non sapete il vero motivo per cui si fanno sti massacri! Da piu di 50 anni la gente in Romania viene morsa dai cani randagi, senza motivo e rischiano anche di morire!! L’anno scorso un bambino di 2 anni e stato ucciso da quete bestie nel parco! Per non parlare delle sofferenze di altri bambini, anziani e non solo, causate dai cani randagi! Non penso che vi piacerebbe mentre andate al lavoro essere attaccati dai branchi di cani.. Oppure allor quando i vostri figli vanno a scuola, essere chiamati urgentemente all’ ospedale perche e stato morso o ancor peggio da un cane. Smettetela di maledire i romeni perche non siete al loro posto Voi non avete centinaia di cani che girano liberi per le strade e che allor quando passi vicino rischi di essere morso e anche ucciso! Ma teneteveli voi in casa sti “mostri” , non sono obbligati i cittadini romeni a girare per strada con la paura di non essere morso! Chi non e daccordo con questa decisione, e pregata gentilmente di tenersi i cani randagi nella propria casa!! E SMETTETELA DI COMMENTARE NON CONOSCENDO LE VERE CAUSE DI QUESTO “massacro”!!!

  20. Estinzione umana!

  21. che i rumeni siano maledetti e che soffrano finchè non imparano a trattare con rispetto gli animali!!!! ovviamente mi riferisco ai rumeni crudeli, dato che ci sono anche quelli buoni anche se molto pochi

  22. E’ veramente impossibile, impossibile commentare tanto orrore…….Luridi assassini crepate!!!!!!

  23. Maledetti rumeni sia voi governanti.sia voi cittadini che state.compiendo massacro sia voi altri.che consentite tutto.ciò. Sia anche voi del governo. europeo. Ma che. aspettate ad intervenire! Non. si può più.tollerare.tutto ciò Dico anche.al parlamento.europeo siete bravi solamente a inflazionare l’Italia! Guardate.che schifo.fate.da voi In Spagna,Germania, Francia Russia,Romania,Albania, Jugoslava ecc . Per voi è.la normalità.finanziare ed uccidere cani senza casa.Come se non bastasse tutto ciò c’è anche il fenomeno dall’Italia cani di proprietà rapiti portati in Europa x vivisezione. Deve terminare tutto ciò. È un dovere obbligo prendersi cura degli.animali.specialmente. I cani

  24. questi sono pazzi come quelli che portavano la divisa nera pochi decenni fa……pazzi di una cattiveria incurabile e inguaribile……..

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.