Home / Cronaca / Ragusa: picchiava le sue inquiline e torturava i suoi cani, denunciato 75enne

Ragusa: picchiava le sue inquiline e torturava i suoi cani, denunciato 75enne

La teoria per cui chi è violento con gli animali lo è anche verso gli esseri umani dimostra, sempre più, di non fare una grinza: a Ragusa un anziano di 75 anni è stato denunciato per violenze nei confronti di due sue inquiline e per il maltrattamento dei suoi tre cani.

La vicenda è una di quelle di ordinario degrado che, purtroppo, sembrano non passare mai di moda: l’anziano aveva affittato un appartamento alle due ragazze, ma pretendeva di potersi introdurre nell’abitazione quando voleva e di essere ospitato “per diritto”. Se le ragazze rifiutavano, l’uomo diventava violento.

L’ultimo atto è avvenuto qualche giorno fa, quando le giovani hanno chiamato i Vigili del Fuoco perché non riuscivano ad entrare nel loro appartamento. Credevano che la serratura della porta fosse mal funzionante, mentre in realtà era il 75enne padrone di casa ad essersi introdotto e barricato all’interno. La successiva lite, scoppiata proprio davanti agli occhi dei pompieri, vedeva l’anziano aggredire fisicamente le sue inquiline con calci e pugni.

A quel punto, sul posto interveniva una volante della Polizia che prestava i primi soccorsi alle giovani, rispettivamente di 24 e 27 anni. Mentre le ragazze venivano portate via da un’autoambulanza, gli agenti perquisivano l’immobile dell’aguzzino.

Qui, oltre ad una situazione di massimo degrado, venivano individuati tre cani di proprietà dell’anziano detenuti in condizioni agghiaccianti, costretti in locali angusti e privi di luce e coi pavimenti letteralmente cosparsi di deiezioni.

Interveniva quindi ENPA a prendere in carico gli animali, un bassotto tedesco, un meticcio e un dalmata.

Nei locali dello stabile è stato trovato un tubo di plastica rigida alla cui estremità era stata inserita la punta di un paio di forbici: era lo strumento di tortura che l’uomo utilizzava per accanirsi sui cani.

Il 75enne è ben conosciuto alle forze dell’ordine, avendo precedenti penali per omicidio, rapina a mano armata, furti ed estorsione. È stato denunciato per lesioni, violenza privata, violazione di domicilio, detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura e offesa al benessere del vicinato. Non è chiaro se sia a piede libero.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. In questi casi è previsto l’arresto.
    Con quella sfilza di deprecabili precedenti (a parte che doveva stare in gabbia) sarebbe dovuto essere arrestato immediatamente.
    Ma che cazzo fanno le istituzioni?
    Ah sono complici dimenticavo che siamo in itaglia.

    Spero che le ragazze e i cagnolini adesso stiano bene e lontani da questo criminale miserabile!

  2. Quello che mi fa imbestialire è che questo bastardo “era noto alle forze dell’ordine”. ma cazzo allora possibile che, pur essendo segnalato, abbia potuto detenere dei cani e continuare per mesi a essere violento con le ragazze? Ma cosa bisogna fare in questo paese per essere resi inoffensivi?

  3. Pienamente d’accordo!!!!! Tre metri sotto terra!!!!!!! Speriamo in bene per i tre cani!!!!!!

  4. condivido

  5. Lo sarà di certo a piede libero, siamo in italia, non è nemmeno il caso di chiederselo. Poi, un così amabile vecchietto, perché metterlo in galera? C’è il cimitero, mi pare un posto più adattato.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.