Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Ancora soppressioni negli zoo: stavolta a morire è un cucciolo di orso a Berna

Ancora soppressioni negli zoo: stavolta a morire è un cucciolo di orso a Berna

Un cucciolo di orso residente nello zoo Tierpark Dahlholzli di Berna è stato soppresso dai veterinari per “evitargli inutili sofferenze”. L’animale non soffriva di alcuna patologia ma, secondo quanto dichiarato dai responsabili della struttura, era “maltrattato dal padre”.

Il cucciolo ucciso, chiamato semplicemente “4”, segue di poche settimane quella del numero 3.

Geapress sottolinea, nel suo articolo sulla questione, che lo zoo ha diffuso una nota in cui ha spiegato che la separazione dei genitori avrebbe rappresentato un fattore di stress per il padre e la madre dei cuccioli. Se il primo era “violento”, la seconda sarebbe apparsa “carente”: la soluzione ritenuta “compassionevole” dai gestori dello zoo è stata quindi quella di procedere all’uccisione di tutti e due i piccoli, al fine di garantire quello che inspiegabilmente definisce il “benessere di massimo livello” degli orsi.

La soppressione degli animali in eccesso è, per molte strutture di detenzione, pratica comune.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. L’unico problema degli Zoo è che esistono.

    Ma c’era bisogno di ammazzarlo?

  2. Chiudiamo gli zoo. Luoghi di sofferenza per gli animali in cui gli uomini sfogano i loro peggiori istinti razzisti

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com