Home / Addii / Chieti: chiude l’istituto di ricerca Mario Negri Sud, uccisi col gas centinaia di topi di laboratorio

Chieti: chiude l’istituto di ricerca Mario Negri Sud, uccisi col gas centinaia di topi di laboratorio

Sono centinaia i topi di laboratorio gassati a morte presso l’istituto di ricerca Mario Negri Sud di Santa Maria Imbaro, in provincia di Chieti. Secondo IlCentro, non ci sono più soldi per mantenere personale, attrezzature e costi di gestione dello stabulario.

Gli animali, per i quali non è stata cercata adozione o sistemazione alternativa nelle mani di associazioni senza scopo di lucro, sono invece stati posti, direttamente con le loro gabbie, all’interno di un apparato ermetico nel quale è stata poi immessa anidride carbonica.

Secondo gli sperimentatori, gli animali “sono passati dal sonno alla morte, in maniera incruenta, indolore e nel modo più pietoso possibile”.

Praticamente, sono passati dai tavoli degli sperimentatori al decesso senza mai assaporare un minuto di libertà.

Gli animali, circa ottocento, erano stati utilizzati per lo studio dei tumori. Secondo Tommaso Pagliani, ricercatore e attuale direttore amministrativo della Fondazione Negri Sud, la sola alternativa alla morte, per queste creature, sarebbe stata quella di essere trasferite in altri laboratori.

“In questi giorni, come istituto, ci siamo premuniti di cercare di trovare una collocazione alle cavie, così come prevede la nuova normativa che sta per essere emanata sul trattamento degli animali da laboratorio e che però non è ancora in vigore. Abbiamo contattato altri stabulari, ma non abbiamo ottenuto risposta”.

Furibonde le associazioni, tra cui ENPA: “’Il nostro ufficio legale si sta occupando del dossier relativo alla presunta soppressione di numerosissimi topi presso l’istituto Mario Negri Sud – come apprendiamo dalla stampa gli abbattimenti sarebbero tuttora in corso – e sta predisponendo le opportune iniziative legali da intraprendere in questa circostanza. Prima fra tutte una diffida contro ulteriori azioni in violazione della legge’’, dichiara in una nota l’Ente Nazionale Protezione Animali. ”Transgenici o meno, i topi sono esseri senzienti ed e’ inaccettabile, e contrario ai più elementari principi etici, che essi vengano messi a morte. Il fatto che ciò avvenga per motivi di natura economica rende la situazione ancora più intollerabile”.

Pagliani risponde che i topi transgenici “non possono essere utilizzati per altro scopo se non la ricerca” e chiosa: “siamo disposti a regalare e donare i topi a chiunque ne faccia richiesta scritta, vengano a prenderli”.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

6 Commenti

  1. Per fortuna ha chiuso quest’altro posto di morte, speculazione e sprechi pubblici!

    Guardacaso adesso che non ci sono più soldi pubblici decidono di ammazzare tutti gli animali che tanto non servono più e poi fanno le vittime piangendosi addosso e cercando giustificazioni arrampicandosi sugli specchi.

    Che triste vergogna.

  2. Che epilogo schifoso, proprio degno della loro inutile “ricerca”. VIva la prevenzione!

  3. Vivisettore è un individuo moralmente sottosviluppato disturbato mentalmente e con delle tendenze patologiche

  4. Che triste storia,io mi domando una cosa fra i mille enti inutili italiani perchè non ne fanno uno che porti i risultati di decenni di vivisezione a conoscenza dell’opinione pubblica.

  5. P.S. Dimenticavo.
    A questa bRRRutta faccia su dolcevita bianco va (da sempre) il mio sentitissimo… “PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR”!

    http://www.italiapost.info/wp-content/uploads/2013/04/Silvio-Garattini.jpg

  6. Stesso modus operandi dei nazisti nei campi di sterminio, prima dell’imminente avanzata russa!
    Pietosi?? Chi? I vivisettori PIETOSI??
    Ci passino loro, questi neo carnefici, dal sonno alla morte in questa “pietosa maniera incruenta”!
    Mio dio, che schifo e che orrore! 🙁

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.