Home / Addii / Svizzera: lascia il cane legato sul marciapiede mentre fa la spesa, glielo avvelenano

Svizzera: lascia il cane legato sul marciapiede mentre fa la spesa, glielo avvelenano

Un brutto fatto di cronaca arriva da Lugano, in Svizzera, dove un cane legato di fronte ad un supermercato in attesa della sua proprietaria è stato avvelenato a morte.

L’episodio è avvenuto lo scorso 18 marzo e a raccontarlo è la stessa signora: “Ho lasciato legato fuori il mio cane giusto una manciata di minuti. Quando sono uscita, Milo leccava l’asfalto. L’ho subito allontanato e ho notato delle bricioline per terra. Vicino, un bocconcino, qualcosa di molliccio. Una specie di Pan di Spagna, o un plumcake. Ho portato via il mio Milo, sembrava stesse bene. Non abbiamo però nemmeno fatto in tempo ad arrivare a casa”.

Durante il tragitto, il cane ha cominciato a vomitare e a manifestare convulsioni e scialorrea. È bastata una corsa dal veterinario per confermare il sospetto dell’avvelenamento.

Milo è morto dopo un giorno di agonia, e la proprietaria ha poi scoperto che, nella stessa zona, due persone avevano già assistito ad episodi simili.

La zona degli avvelenamenti è Migros Molino Nuovo a Lugano, dove già nel 2010, nei pressi del locale cimitero, ne erano stati registrati altri tre.

Commenta la Protezione Animali svizzera: “Questo deve essere letto come un invito a fare attenzione quando si lasciano i propri animali fuori dai negozi, anche perché in questa circostanza non si tratta del contadino che cerca, in modo comunque sbagliato, di proteggere il proprio orto. Se è stato un gesto intenzionale è opera di persone crudeli e senza scrupoli”.

La speranza, ora, è quella di poter risalire al tipo di veleno ingerito e, conseguentemente, alla persona o alle persone che lo hanno acquistato, in modo da poter circoscrivere i sospetti: “Sono poche le sostanze in grado di uccidere in questo modo”, conclude la SPAB, “E molte, come il cianuro, non sono nemmeno facili da reperire”.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

6 Commenti

  1. A ficcarglielo in gola fino a creparlo il boccone avvelenato!

  2. Elisabetta Lelli

    Se doveste trovare questa bestia umana incollate un imbuto alla sua fogna di bocca e fategli ingurgitare lo stesso veleno con cui ha ammazzato quella creatura!
    Comunque io, la mia piccola, non la lascio MAI sola. Se anche dovessi impiegare un solo minuto per acquistare il pane e la porto con me, l’auto praticamente sfiora la vetrina della panetteria ed il mio sguardo non è rivolto al bancone, ma a lei!

  3. Il mito della civile Svizzera è finito?

  4. no ma scusate,essendo vicino ad un super mercato,non si posso intanto guardare le telecamere oltre al fatto di avvisare le persone a fare attenzione????

  5. Concordo con Palo!

  6. Quanto mi piacerebbe dare lo stesso boccone avvelenato a quel maledetto essere schifoso che ha compiuto questo gesto. Poi lo accompagnerei dal veterinario, ma non per salvarlo, per prolungargli l’agonia.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.