Home / Cronaca / Terni: da due anni vivevano abbandonati nelle loro feci, sequestrati due cani

Terni: da due anni vivevano abbandonati nelle loro feci, sequestrati due cani

Un labrador e un bulldog sono stati sequestrati a Trani dopo essere stati trovati detenuti in condizioni disumane. Il Corpo Forestale dello Stato ha scoperto gli animali rinchiusi in un ricovero con la pavimentazione completamente ricoperta da numerosi strati di deiezioni, fresche o essiccate, in mezzo agli insetti.

Sul posto, anche in considerazione della pessima igiene, è stato necessario l’intervento anche della Polizia Municipale e dei veterinari dell’ASL: nessuno si è stupito delle condizioni degli animali, note almeno dal 2011. Meraviglia invece che sia stato lasciato trascorrere così tanto tempo prima del sequestro: la proprietaria, a quanto pare, aveva infatti disatteso sistematicamente qualunque richiesta delle autorità di migliorare le condizioni di detenzione dei suoi animali.

Secondo le segnalazioni, i due cani non facevano che lamentarsi, guaendo e ululando e non venivano mai fatti uscire dai loro ricoveri luridi, nei quali peraltro non erano presenti né ciotole di cibo né acqua fresca.

Sia il bulldog che il labrador non erano, ovviamente, in buone condizioni di salute: trascurati da un punto di vista sanitario e nelle più basiche regole di igiene, mostravano gravi parassitosi e unghie molto lunghe che creavano persino problemi di deambulazione.

Entrambi gli animali sono stati prelevati e trasferiti nel Canile Comunale di Colleluna: la loro sorte verrà decisa dall’Autorità Giudiziaria. La loro ex “padrona” è stata denunciata per detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura ma è, come legge purtroppo prevede, ancora in stato di libertà.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Mettetela in galera, è il giusto posto per i criminali!

  2. poi dicono del terzo mondo,ma queste cose nel cosidetto terzo mondo non capitano e non dico nient’altro

  3. Urca, che solerzia, che velocità!!!!!!! Siamo veramente commossi!

  4. Elisabetta Lelli

    Un’altra matta da catena. UmaniBBBellaGGGente!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.