Home / Cronaca / Vittoria! China Southern Airlines dice basta al trasporto di primati per la vivisezione

Vittoria! China Southern Airlines dice basta al trasporto di primati per la vivisezione

Ci sono voluti anni di campagne, ma alla fine la compagnia aerea China Southern Airlines ha deciso di dire basta al trasporto di primati per la vivisezione.

Il direttore cargo Chen Qiuhua ha, attraverso una email, comunicato che l’azienda ha deciso di “mettere fine al trasporto di primati vivi destinati agli esperimenti di laboratorio su tutti i voli della China Southern Airlines, a partire dal 21 marzo 2014”.

Si tratta di un’eccezionale vittoria, specie in considerazione del fatto che China Southern Airlines rappresenta una delle più importanti compagnie aeree della Cina, uno dei Paesi in assoluto più ostici e crudi nel loro rapporto con gli animali.

China Southern Airlines, tra l’altro, era considerata al pari della famigerata Air France nella quantità di spedizioni di primati ai laboratori. Ad oggi, la compagnia di bandiera francese è forse la più importante al mondo che ancora perpetua il traffico di creature senzienti destinate alla “ricerca” – e non sembra, purtroppo, avere alcuna intenzione di fermarsi.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Molto bene, speriamo che sia davvero così!

  2. Spero si prendano sempre più decisioni di questo genere. W la civiltà!

  3. speriamo

  4. Le ultime petizioni hanno avuto successo,fra cui pure la mia firma,speriamo che presto pure la Francia bandisca questi assurdi viaggi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.