Home / Cronaca / USA: tennero un cane incatenato per anni a un pneumatico. Condannate due donne

USA: tennero un cane incatenato per anni a un pneumatico. Condannate due donne

Due donne residenti nello Stato americano della Virginia sono state condannate al carcere e ad una multa per un gravissimo caso di maltrattamento animale.

Paula ed Ella Esley, ritenute colpevoli di crudeltà sugli animali e detenzione in condizioni irrispettose delle caratteristiche etologiche della specie, dovranno pagare una multa di 800 dollari, trascorrere sei mesi in carcere e non potranno mai più possedere un animale domestico dopo che le autorità hanno trovato, all’interno della loro proprietà, un cane letteralmente ricoperto di parassiti e incatenato ad un vecchio pneumatico in un giardino ricoperto di rifiuti e di escrementi.

Secondo quanto stabilito dagli investigatori, il cane aveva trascorso in quelle condizioni alcuni anni di vita, ossia tutta la sua esistenza fino a quel momento.

Sequestrata alle sue aguzzine e ribattezzata Alba, la cagna è stata sottoposta a tutte le cure necessarie per recuperare tanto un equilibrio fisico quanto una serenità emotiva. Ad occuparsi di lei è l’associazione DHS (Danville Area Humane Society) il cui ufficio legale si è anche occupato di seguire tutti i procedimenti giudiziari nei confronti delle due ex proprietarie.

Secondo l’associazione, al momento del sequestro Alba presentava “massicce lesioni al collo causate dalla catena. Non mostreremo le fotografie delle ferite perché le giudichiamo troppo impressionanti per il pubblico, anche perché contaminate da larve di mosca. Il cane si mostrava inoltre sottopeso, affetto da scabbia, ricoperto di punture di insetti e di lesioni su tutto il corpo. Risultava denutrito, deprivato di cibo ed acqua, legato ad una cortissima catena agganciata ad un vecchio pneumatico”.

Tutte le cure per Alba sono già state saldate grazie alla collaborazione del pubblico. Secondo quanto dichiarato dai volontari dell’associazione, la pitbull sopporta pazientemente tutte le terapie e non appena starà meglio potrà finalmente essere data in adozione. Per motivi giudiziari, prima del vaglio delle offerte dei potenziali affidatari sarà necessario attendere almeno altri sei mesi.

Nelle foto: Alba oggi e al momento del ritrovamento (fonte Schnauzi).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

6 Commenti

  1. Poi dicono che lessereumanoèintelligente….
    6 mesi? Troppo pochi, però meglio di niente.

    Mancava solo la morte alla cagnolina…meno male che è stata tratta in salvo!
    E’ davvero molto bella.

  2. Ma tu guarda che roBBBBBBBBBBBBBa! Ma tu guarda a quale specie caXXona devo appartenere! Che paio di tro… fallite!

  3. perchè non legare quelle puttane loro al pneumatico sarebbe la degna pena che si meriterebbero

  4. francesca spagna

    Pene sempre troppo leggere…non pagano tanta sofferenza di un innocente

  5. Cristosanto, ma come si può?????? Povera cagnolona, guardate come tiene la coda!!!!! Chissà quanto ha sofferto! La foto di com’è adesso, bellissimissima, allarga il cuore, meno male!

  6. Legherei quelle due psicopatiche ad una ruota per anni facendole mangiare sui loro escrementi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.