Home / Addii / Brescia, bracconaggio spietato: trovata una volpe impiccata e trenta trappole

Brescia, bracconaggio spietato: trovata una volpe impiccata e trenta trappole

Una volpe impiccata è stata rinvenuta dalle Guardie Zoofile ANPANA a Casto, in provincia di Brescia. L’animale era stato appeso per il collo con un cavo d’acciaio, accanto ad una recinzione.

L’area boschiva attigua, poi, era letteralmente disseminata di trappole illegali per la cattura di animali di qualunque taglia. Le guardie hanno quindi provveduto alla messa in sicurezza e al recupero di circa una trentina tra corde, lacci e reti per uccellagione. È risultato evidente, purtroppo, che la maggior parte delle trappole erano appena state “ripulite” delle loro vittime dai bracconieri. In questa storia c’è soltanto un superstite: un piccolo merlo, trovato ancora vivo all’interno della rete per l’uccellagione e subito liberato.

Le indagini, ora, sono finalizzate a individuare i responsabili dello scempio che dovrebbero rispondere dell’accusa di maltrattamento e uccisione di animali.

Foto: la volpe impiccata (fonte BresciaToday).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Cacciatori bravagggente

  2. Legge? Ahahahahh! Sparare a vista ai bracconieri!!!

  3. carrano biagio

    Dovremmo sistemare delle trappole per catturare i bracconieri, peccato che la legge non sarebbe dalla nostra parte.

  4. Cacciatori e bracconieri insieme uguale assassini. Questo sono e solo questo ?sti emeriti figuri.

  5. la legge? esiste ancora?

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.