Home / Cronaca / Parma: colto sul fatto bracconiere che posizionava lacci a strangolo

Parma: colto sul fatto bracconiere che posizionava lacci a strangolo

Un bracconiere in flagranza di reato è stato scoperto a Tornolo, in provincia di Parma, mentre disponeva lacci a strangolo per la cattura e l’uccisione di animali selvatici.

A cogliere sul fatto l’uomo sono stati gli agenti della Polizia Provinciale che non hanno potuto fare altro che comunicare le sue generalità alla Procura della Repubblica. Il bracconiere è stato accusato di uso di mezzi vietati per la caccia (art. 21/1°/u della Legge 157/92) che prevede tuttavia solamente una multa fino a 1549 euro.

Aveva, al momento del fermo, disposto almeno cinque lacci a strangolo con l’obiettivo di cattura cinghiali, caprioli e daini: le trappole erano state tutte occultate nella vegetazione, e sistemate nelle aree di transito maggiormente utilizzate dagli animali.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. La prossima volta appendetelo.

  2. Il prossimo che beccherete… sparategli a vista!

  3. tanto non pagherà mai nessuno,allora facciamo una cosa, facciamo prendere lui al laccio e lasciarlo a morire di fame

  4. carrano biagio

    Inpiccarlo al primo albero no vero…..!

  5. Un’altra legge inadeguata nella bella italietta!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.