Home / Addii / LAV: “Per i maiali sepolti vivi abbiamo denunciato l’EURAC di Bolzano”

LAV: “Per i maiali sepolti vivi abbiamo denunciato l’EURAC di Bolzano”

“Abbiamo denunciato l’Istituto per la medicina d’emergenza in montagna dell’Accademia Europea di Bolzano (EURAC), per violazione della normativa della Provincia Autonoma di Bolzano sulla sperimentazione animale: l’EURAC ha infatti finanziato l’acquisto, il trasporto e la preparazione all’anestesia di maiali a fini sperimentali per la spesa di 3.108 euro.

Un esborso che appare in netto contrasto con la legge della Provincia Autonoma di Bolzano n.9 del 2000, che proibisce “l’allevamento, l’acquisto o l’affidamento di animali a fini sperimentali, nonché l’effettuazione di ogni tipo di esperimento sugli animali”.

L’esperimento si è svolto in Austria, ha avuto una durata di due settimane in cui gli animali, al ritmo di due o tre ogni giorno, venivano sepolti vivi sotto la neve per indagare gli effetti sugli esseri umani intrappolati dalla neve a causa di slavine: alcuni maiali, sepolti completamente, sono morti per soffocamento, mentre altri a causa di congelamento, perché lasciati con la testa fuori dalla neve.

A morte avvenuta, sono stati prelevati campioni tessutali destinati ad analisi di laboratorio.

L’EURAC risulta finanziato dalla Provincia Autonomia di Bolzano: dunque, lo stesso Ente che ha promulgato la legge, sta anche finanziando, direttamente o indirettamente, attività a violazione della stessa. A ciò occorre aggiungere come la decisione di sovvenzionare esperimenti su animali appena oltre il confine del territorio provinciale è davvero paradossale, a spregio della citata normativa.

Per questo chiediamo al nuovo Presidente della Provincia Autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, di prendere una posizione forte a difesa delle norme a tutela del benessere animale e delle finanze pubbliche, difesa ancora appena 2 mesi fa a Roma, in sede di Conferenza Stato Regioni per l’emanazione della nuova legge nazionale.

Al Servizio Veterinario dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige chiediamo invece di controllare l’azienda fornitrice degli animali, data la citata proibizione di allevamento di

animali a fini sperimentali e viste le autorizzazioni necessarie sulla base del Decreto Legislativo 116 del 1992.

L’EURAC aveva già partecipato, nel 2010, ad un esperimento purtroppo simile interrotto grazie alle proteste popolari, non prima, però, che 9 maiali perdessero la vita.

Il Presidente dell’EURAC, Werner Struflesser, afferma di essere aperto alla possibilità di proseguire simili esperimenti anche nel 2014, nel caso in cui i risultati ottenuti fossero ritenuti insufficienti.

Oltre alle ovvie implicazioni etiche legate all’esperimento, l’approccio metodologico è ottocentesco e fuorviante, dato che l’anatomia e la fisiologia del maiale sono differenti da quelli della nostra specie: in particolare, come spiega la nostra campaigner Vivisezione Michela Kuan, parametri come il diverso spessore cutaneo, rapporto tra massa grassa e magra, frequenza del battito cardiaco e distanza degli arti dal cuore rendono i risultati inapplicabili all’uomo!”.

Comunicato stampa di LAV.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Oramai, quando ascolto il termine “legge”… mi scappa da ridere, amaramente da ridere.
    EURAC & C., fate schifosamente schifo! E finitela oramai di prendere per il kiulo chi ancora dà credito alle vostre menzogne! Vergogna!

  2. Ma quale legge? Quale, non ve n’è alcuna quando si tratta di animali. Dal Nord al Sud di questo paese di merda nessuna legge a tutela dei nostri amici, e quand’anche ci fosse nessuno ha voglia di applicarla.

  3. Ora che si pronuncia “la legge”…chissà quante schifezze avranno fatto questi sadici!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.