Home / Cronaca / Sassari: prima picchia un cucciolo, poi la donna che cerca di difenderlo

Sassari: prima picchia un cucciolo, poi la donna che cerca di difenderlo

Un cucciolo randagio e una donna sono stati oggetto delle violenze di un uomo che, a Sassari, era infastidito dalla presenza dell’animale.

Secondo La Nuova Sardegna, il violento si è scagliato contro un cucciolo di cane che, da qualche giorno, aveva trovato rifugio nel cortile della stazione ferroviaria e ha cominciato a prenderlo a calci. Quando una donna si è intromessa, tentando di interrompere la violenza, l’aguzzino se l’è presa anche con lei.

La signora, aggredita e colpita più volte, è stata successivamente accompagnata in ospedale dove ha ricevuto le necessarie medicazioni. Il suo assalitore, invece, si era nel frattempo allontanato indisturbato.

Gli agenti di Polizia Municipale intervenuti sul posto hanno assodato che il cucciolo aggredito non è munito di microchip: in considerazione della sua indole docile e amichevole (nonostante tutto) nei confronti degli esseri umani, non si esclude che possa essere scappato, che si sia perduto o che – naturalmente – sia stato abbandonato dal suo proprietario. In ogni caso, di lui si sta prendendo ora cura un anziano del posto che, essendo stato messo al corrente della violenza, ha ritenuto opportuno portare il cane via con sé.

Resta invece ignota, almeno per il momento, l’identità del violento che ha dimostrato per l’ennesima volta, casomai ve ne fosse ancora bisogno, che chi è brutale verso gli animali non può essere da meno verso i suoi simili.

Nella foto: il cucciolo aggredito (fonte La Nuova Sardegna).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. carrano biagio

    Secondo il mio modo di vedere le cose, questi individui, non avrebbero nessun motivo di esistere, non sono utili a nessuno scopo nella vita, non darei un soldo bucato per la loro esistenza.

  2. Se lo vedete fate una cortesia, sparategli a vista.
    Chi ha visto parli.

  3. La madre dei cretini e’ sempre incinta. Grazie di cuore alla signora che è’ intervenuta.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.