Home / Cronaca / Importanti chiarimenti della Lega del Cane in merito al canile in crisi di Ceppaloni (BN)

Importanti chiarimenti della Lega del Cane in merito al canile in crisi di Ceppaloni (BN)

“L’associazione per tutelare il benessere degli animali ha deciso di trasferirli in altre strutture della LNDC.

Sulla situazione del canile di Ceppaloni (BN) in questi giorni stanno circolando articoli sulla stampa e post sui social network che ledono l’immagine della Lega Nazionale per la difesa del Cane e, soprattutto, contengono affermazioni non veritiere. Ci rammarica che questi scritti siano stati diramati da chi presta la propria opera di volontariato da soli pochi mesi. Ma si arroga il diritto, tra l’altro con alcune affermazioni assolutamente inesatte e scorrette, di parlare di una questione molto complessa e che si trascina da parecchi anni.

Il nocciolo del perenne “stato di crisi” della sezione di Benevento – che gestisce il canile di Ceppaloni – sta nel fatto che non è mai riuscita a trovare una propria indipendenza da tutti i punti di vista. Economicamente è sempre stata sostenuta con i fondi della sede Nazionale; sotto il profilo organizzativo non ha raggiunto un assetto autonomo e da un punto di vista statutario non esiste: al momento non ha infatti nemmeno un socio. Per cercare di cambiare rotta si è provato ad affidare la struttura ad Antonella Centanni, presidente e attivista storica della nostra sezione di Salerno. Una persona che Lega Nazionale per la Difesa del Cane stima enormemente e alla quale l’associazione si è rivolta proprio ritenendola l’unica in grado di verificare la possibilità che il canile di Ceppaloni si rendesse economicamente autonomo.

Nonostante gli immensi sforzi, poco tempo fa la stessa sig.ra Centanni si è rivolta alla sede centrale della LNDC sostenendo l’impossibilità di mantenere aperta la struttura. A questo punto, per poter garantire uno stato di benessere ai cani ospitati, si è arrivati alla decisione di trasferirli in altre sezioni della Lega del Cane. Già lo scorso agosto diversi animali gravemente malati e con problemi di comportamento sono stati accolti in altri rifugi dell’associazione. Rifugi dove gli ammalati hanno ricevuto cure adeguate, quelli con disturbi di socializzazione hanno intrapreso un percorso rieducativo con ottimi risultati, mentre i più anziani hanno trovato box caldi e confortevoli. E non è tutto. Molti dei cani accolti hanno trovato adozioni adeguate.

Ma tutto questo, persone all’apparenza così ben informate sui fatti, non lo scrivono. Scrivono invece ergendosi a solutori della situazione: coi soldi degli altri. Vogliono andare avanti, vogliono che la struttura resti aperta. Ma mantenuta con denaro altrui. Nulla di più facile per chiunque. Ma difficile dal momento in cui non ci sono più fondi.

Queste persone dovrebbero rivolgere la loro richiesta direttamente a tutte quelle sezioni della Lega del Cane che versano in gravissime difficoltà e che non possono essere aiutate perché una cifra cospicua dei limitati fondi a disposizione della nostra associazione continua a confluire al canile di Ceppaloni.

Ciò nonostante, deve essere ben chiaro che non verrebbero mai spostati e sottoposti a lunghi viaggi cani non in grado di affrontare un trasferimento. E proprio per essere certi di non commettere errori, i cani verranno visitati e controllati da uno staff di veterinari la cui professionalità è nota e indiscutibile. Al momento del trasferimento degli animali presso le altre sezioni della LNDC, saranno infatti presenti etologi, veterinari comportamentalisti e il Prof. Enrico Moriconi, Presidente dell’AVDA (Associazione Veterinari Diritti Animali).

Così come deve essere altrettanto chiaro, perciò lo ripetiamo, che i cani che verranno trasferiti saranno collocati in altri rifugi della Lega Nazionale per la Difesa del Cane dove verranno seguiti, accuditi, curati fino a che, come auspichiamo, non troveranno una sistemazione adeguata in famiglia.”

Comunicato stampa inviato da Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Spero sempre che tutto sia fatto per il benessere dei nostri amici animali, con l’aiuto economico che i Comuni dovrebbero “concedere” anche a chi si occupa di strutture come questa e attraverso gli aiuti da parte dei privati.
    Inutile parlare di amore e dedizione… quando non si vede un centesimo.

    Buongiorno a tutti gli amici!
    Eli

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.