Home / Cronaca / [VIDEO] Ucraina: gli uomini che cercano di salvare un cane assiderato

[VIDEO] Ucraina: gli uomini che cercano di salvare un cane assiderato

Il video riportato in chiusura di articolo mostra un’altra faccia dell’Ucraina, rispetto a quella che purtroppo siamo costretti a vedere ogni giorno, fatta di cani massacrati a colpi di veleno e di fucile.

Nelle riprese, un gruppo di soccorritori fa tutto quello che può per portare in salvo un cane ormai in stato di assideramento, immobilizzato su un lago ghiacciato.

Il salvataggio è travagliato, complesso, ma in qualche modo la squadra riesce a riportare a riva l’animale. Non è dato sapere il suo destino e se, da una parte, sembra quasi troppo tardi perché l’animale possa riprendersi, dall’altra i cani sono creature molto resilienti e pertanto la sua sopravvivenza non è da escludersi a priori.

In ogni caso, grazie a chi ha tentato di fare del bene senza voltarsi dall’altra parte.

Foto: fonte video.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Spero tanto che questo cagnolino sia stato portato in salvo da queste brave persone, lo spero davvero e spero si possano avere delle notizie riguardo la faccenda.
    Vorrei ringraziare tutte queste persone che si sono impegnate per aiutarlo!

  2. Cara Barbara, anch’io non sono affatto ottimista… ma mi rincuora almeno aver constatato la pazienza e la dolcezza di questi ucraini, sicuramente fatti di altra pasta rispetto agli altri di cui sappiamo bene.
    Spero vi sia stata la stessa pazienza e dolcezza, oltre il video. Spero vi sia stata competenza. E spero che questo piccolo sia vivo e stia bene.

    Un abbraccio, Barbara cara.

  3. gentile Elisabetta dopo che ho letto il tuo commento temo che il cagnolino tutte quelle cure non le abbia avute……sono meno ottimista ora per il suo destino….

  4. Ho sofferto, guardando questo video. Il corpicino di questo cagnolino era completamente immerso nell’acqua ghiacciata, purtroppo. Questo denota la differenza fra assideramento (è il caso del cagnolino), e congelamento (uno stato patologico che interessa una o più parti corporee, comunque non l’intero corpo). Essendo fortemente rallentato il metabolismo ed essendo compromesse le funzioni vitali dell’organismo (ossigenazione, regolazione delle riserve di glicogeno, attività dei surreni, attività cardiaca, altro), spero che la rianimazione del cucciolo sia stata effettuata somministrandogli degli stimolanti del sistema nervoso centrale e riscaldando il suo corpicino in modo graduale, per scongiurare una ischemia o altri gravi problemi cardiocircolatori, facendo rientrare la temperatura corporea del cucciolo ai normali valori di circa 38°C LENTAMENTE.
    In casi come questo bisogna riportare il flusso sanguigno nel circolo periferico in modo molto lento, delicato, assolutamente “senza fretta”. Lo sbaglio è infatti quello di intervenire surriscaldando il corpo in maniera “tempestiva”. In questo modo si rischia di provocare una improvvisa e massiccia vasodilatazione del circolo periferico e si espone il muscolo cardiaco ad uno sforzo eccessivo. Ciò che NON mi fa sperare nella sopravvivenza di questa creatura è il fatto che il suo SNC fosse già gravemente compromesso (Cfr. i tremori, la rigidità, ma soprattutto la bava alla bocca)…
    Tutta la mia stima ed il mio affetto vanno ai volontari che hanno rischiato la loro stessa vita per salvare quella di questo dolce angelo con la coda. Grazie anche all’uomo che lo ha accarezzato. Se doveste avere notizie, vi prego, comunicatecele!

  5. spero, per una volta che si muovono per salvare la vita di un cane il destino sia stato clemente con la bestiola soccorsa e sia ancora in vita……sicuramente è stata una cosa apprezzabile visto il luogo di provenienza del video(ultimamente visto gli articoli anche noi non è che poi possiamo insegnare molto agli altri…..)

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.