Home / Addii / Provincia di Roma: trovate torturate e impiccate due cagne. Una era incinta

Provincia di Roma: trovate torturate e impiccate due cagne. Una era incinta

Due cagne di razza maremmana sono state torturate e successivamente impiccate a Lanuvio, in provincia di Roma. A trovare i corpi e avvisare subito le autorità, un contadino impegnato a cercare asparagi in campagna, nella zona di Campoleone, che all’improvviso si è trovato di fronte alla scena, degna di un film horror.

Le due cagne, entrambe già senza vita, erano state legate l’una accanto all’altra ad un albero, con un corto pezzo di fil di ferro. La loro morte, oltre che lenta, deve essere stata terribile.

Sul posto sono giunti successivamente alcuni agenti di Polizia Locale oltre che il servizio veterinario ASL RmH, ed è stato assodato che le due cagne, di un anno o due di età, sarebbero state torturate tra sabato e domenica. Particolare ancora più raccapricciante, una delle due era gravida mentre l’altra aveva partorito da poco.

Inutile precisare che nessuno dei due animali era munito di microchip.

I corpi dei cani sono stati prelevati e trasferiti all’Istituto Zooprofilattico di Roma, dove verranno eseguiti necroscopia ed esami di rito.

L’agricoltore che ha trovato i resti è rimasto molto impressionato dalla vicenda e ha commentato: “Se non lo farà nessuno darò io una degna sepoltura a questi poveri animali”.

Sul caso, ora, stanno investigando gli agenti di Polizia di Lanuvio. Secondo gli inquirenti, i cani sarebbero rimasti vittima del deliberato gesto di crudeltà di un maniaco oppure del loro stesso proprietario, pronto a liberarsi di loro in qualunque modo. L’indagine, comunque, è stata aperta e si attendono (e si sperano) sviluppi.

Al momento attuale, è stata redatta soltanto una denuncia contro ignoti per il reato di uccisione di animali aggravato dalla crudeltà.

Nelle foto: le cagne uccise e l’agricoltore che le ha trovate (fonte IlMessaggero).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

11 Commenti

  1. spero che si impicchi da solo,stò disgraziato

  2. Che disgusto.
    Questo non è un paese civile Silvia, non è neanche più un paese.
    Non si sa che razza di mostri girano impunti.

    Spero che lo becchino e…

  3. Elisabetta Lelli

    Mari, anch’io ho pensato ai cuccioli… :'(

  4. tutti complici, i pietosi che fanno la piaga marcia, quelli che non sterilizzano perchè contro natura, perchè poverini (di che poi? che cani e gatti vivono meglio e il parto è più rischioso dell’operazione? che si eliminano le immunodepressioni da stress e le malattie sessualmente trasmissibili? di che avete paura per una cosa che si fa una volta nella vita???), quelli che tanto il cucciolo lo do via facilmente senza controlli e obblighi di sterilizz e moduli di adozione…..IGNORANZA ALLO STATO PRIMORDIALE….CAVERNICOLI METTETEVI MANO SULLA COSCENZA E AGITE, CHIEDETE AIUTO ALLE ASSOCIAZIONI DELLE CITTà PIù VICINE, AI VOLONTARI , CE NE SONO OVUNQUE !!!! MA NASCERE INDESIDERATI ALLA MERCE DEI MOSTRI CHE SFOGANO LE LORO FRUSTRAZIONI, BASTA !!!! in un paese civile i randagi non dovrebero esistere !!! poi ogn volta ci meravigliamo, ma di che???? che vergogna.

  5. Povere piccole cucciole… non ho parole ma soltanto profonda tristezza e tanta rabbia per il fatto che questi omicidi rimarranno impuniti perchè al momento giusto non c’è mai nessuno che abbia visto o che sappia qualcosa… Penso anche ai poveri cuccioli partoriti … che fine avranno fatto? Spero che un male atroce colpisca chi ha potuto compiere questo scempio e lo torturi a lungo!

  6. Non riesco ad immaginare quanto terrore abbiano provato le due piccole ed il loro supplizio.
    Questo è un altro atto che denota la sadica crudeltà delle personalità fortemente disturbate, una crudeltà che potrebbe essere inflitta su qualsiasi altra creatura. E’ un atto che DEVE essere punito con pene che siano di monito per chiunque.
    E.

  7. Il responsabile non si troverà, ma se si troverà, la punizione, se ci sarà, sarà ridicola.

  8. giustizzia

  9. Non esiste una punizione esemplare per un essere meschino che ha compiuto questa atrocità. Solo la pena di morte può eliminarlo dalla faccia della terra. Pena di morte e basta!!!

  10. Eh certo, molto più facile e meno oneroso torturare ed impiccare anziché sterilizzare. E non oso pensare a cosa possa essere successo ai cuccioli di quella che aveva appena partorito. Vi stramaledico vigliacchi ignoranti.

  11. Punizione esemplare x responsabile

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.