Home / Cronaca / Salerno: la cinghialotta ferita, maltrattata, chiusa in un sacco e gettata per strada

Salerno: la cinghialotta ferita, maltrattata, chiusa in un sacco e gettata per strada

Era ancora viva, la giovane cinghialotta trovata ferita e chiusa in un sacco a Govi, in provincia di Salerno. Ad accorgersi di lei, che si lamentava in cerca di aiuto, sono stati alcuni volontari del Canile di Cava de Tirreni che, forse, hanno pensato che nella busta di plastica fosse stato chiuso un cane.

Invece si trattava di un giovanissimo cinghiale, di circa tre mesi di vita, probabilmente preso a bastonate o badilate e che sarebbe senza dubbio morto senza l’intervento degli attivisti.

Commentano i volontari sulla loro pagina Facebook: “Questa povera anima era ancora viva, chiusa in un sacco con diversi traumi ben visibili ad aspettare la morte. Al nostro arrivo il suo pianto disperato implorava di non farle più del male”.

L’animale, che sta un pochino meglio, mangia, beve (qui un video dove viene nutrita con la siringa) ma non riesce ad alzarsi sulle zampe, è attualmente in cura e gli aggiornamenti sulle sue condizioni possono essere seguiti sulla pagina del Canile. In ogni caso, le ultime notizie segnalano che i primi esami non hanno evidenziato la frattura della colonna vertebrale; pertanto prende sempre più corpo la possibilità del pesante trauma cranico causato da forti colpi perpetrati con un oggetto contundente, come un badile.

La cucciola è stata anche sottoposta ad un bagno caldo nelle scorse ore, per rimuovere dal mantello gli escrementi secchi di cui era ricoperta, e che fanno pensare che sia rimasta a lungo chiusa nel sacco nel quale è stata ritrovata.

Nella foto: il cinghiale soccorso (fonte Canile di Cava de Tirreni su Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. Cacciatori bravagggente, che belle persone.
    Mi auguro che questa piccola cinghialina si possa riprendere e come dice Massimo, possa essere trasferita in un santuario per animali affinchè possa semplicemente vivere in pace!
    Forza!

  2. Concordo con FRANCO! Grazie a Voi che l’avete salvata da una fine orribile! Forza!!!

  3. Elisabetta Lelli

    Ho guardato il video. Povera Stella… :'(

  4. Elisabetta Lelli

    Siamo alla frutta… marcia. Davvero.
    Coraggio, piccola. Vivi!
    Grazie di vero Cuore agli attivisti che l’hanno salvata!

    Eli

  5. nei sacchi bisogna iniziare a metterci questi bastardi umani, dopo averlgli spezzato il cranio a bastonate; no sono persone, sono solo mostri infami da eliminare

  6. ce lo auguriamo anche noi… ne ha passate abbastanza.

  7. Se si salva come mi auguro perchè non la si fa adottare da qualcuno o da un’oasi??

  8. ma tu dimmi…..ora nei sacchi pure i cinghiali presi a bastonate ….povera creatura speriamo vada tutto per il meglio ……

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: A causa di comportamenti scorretti e illegali di alcuni siti, siamo stati costretti a disabilitare la possibilità di copiare i contenuti del blog. Ci scusiamo con i lettori per il disagio.