Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / USA, bocca tappata agli attivisti: in Idaho vietate le investigazioni sotto copertura

USA, bocca tappata agli attivisti: in Idaho vietate le investigazioni sotto copertura

La potentissima industria della carne e dei suoi derivati ha messo a segno un durissimo colpo contro gli attivisti per i diritti animali. In USA, e specificatamente nello Stato dell’Idaho, è infatti passata la legge che vieta le investigazioni sotto copertura finalizzate a mettere in luce gli abusi e i reati compiuti ai danni degli animali d’allevamento, destinati a diventare “cibo” per i consumatori.

L’Idaho è il primo Stato ad approvare questo provvedimento, che di fatto segna un pesantissimo passo indietro nella tutela degli animali più maltrattati e abusati, ossia quelli considerati “da reddito”.

La “museruola” agli attivisti è stata apposta dal Governatore C.L. “Butch” Otter, che ha di fatto stabilito che sarà d’ora in poi illegale filmare segretamente gli abusi all’interno degli allevamenti. Si noti bene che il reato non consiste nel compiere le violenze quanto piuttosto nel renderle pubbliche, e che la punizione include imprigionamento e una multa fino a 5000 dollari. In media, quindi, una punizione superiore a quella destinata agli aguzzini di animali.

La legge è passata dopo le pesantissime pressioni dell’industria della carne e dei derivati seguite ad una investigazione condotta da Mercy for Animals all’interno di un allevamento di mucche da latte nel 2012. Del caso dell’azienda Bettencourt Dairy avevamo parlato anche noi in questo articolo dettagliato.

Le riprese degli attivisti mostravano i lavoranti intenti a sottoporre le mucche a brutali violenze, ed erano così gravi da aver portato alla condanna di uno di essi.

Ovviamente, una legge di questo tipo non è finalizzata a mettere fine agli abusi sugli animali quanto piuttosto a non turbare il consumatore che, per un improvviso risveglio di coscienza, potrebbe anche decidere di comprare di meno.

Mercy for Animals ha commentato: “Stiamo esplorando tutte le opportunità legali per rovesciare questa legge anti-americana, pericolosa e incostituzionale. Questo è un giorno molto triste per gli animali, i consumatori, la Costituzione e i mass medi. La legge dell’Idaho, carente e faziosa, chiuderà ora le porte sugli allevamenti intensivi e di fatto autorizzerà gli abusi, le violazioni ambientali, e la contaminazione del cibo”.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Finché la maggiorparte delle persone non capiranno che bisogna cambiare registro alimentare non ci sarà pace per questi animali, che sono veramente gli ultimi degli ultimi.

    I soldi sono DIO IN TERRA, purtroppo.

  2. carrano biagio

    Una vera vergogna , non si può accettare una cosa del genere, senza far sentire il nostro disappunto. Scriviamo in tanti diamo voce a chi non può farlo, boicottiamo i prodotti made in usa, asteniamoci da consumare cibi presso Mc Donald’s, non permettiamo al solo profitto, di far tacere le nostre coscienze.

  3. vergogna

  4. Governatore Otter & C., andate in quel di Fan Kiulo.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com