Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Livigno: nel retro della macelleria sventrava una capra gravida, denunciato

Livigno: nel retro della macelleria sventrava una capra gravida, denunciato

L’obiettivo del macellaio di Livigno denunciato era quello di estrarre i due capretti in gestazione dal corpo della gravida, ancora viva, che stava sventrando.

È una scena da film horror quella avvenuta nel retro di una macelleria di Livigno e scoperta dal NAS di Brescia assieme al servizio veterinario dell’ASL di Sondrio.

L’uomo, ora ritenuto responsabile di maltrattamento di animali e macellazione clandestina, stava utilizzando il locale di lavorazione delle carni sul retro della sua macelleria come mattatoio: vi aveva trasportato all’interno una capretta incinta, ancora viva, e la stava sventrando per poter prelevare i due capretti che portava in grembo.

Non solo: a seguito della perquisizione delle forze dell’ordine, nella macelleria sono stati trovati altri animali macellati senza permesso ed esemplari ancora da “lavorare”, non è chiaro se vivi o morti. Difficile, quindi, che il macellaio si stesse dedicando ad una mostruosità simile per la prima volta nella sua vita.

L’uomo è stato deferito all’autorità giudiziaria.

Foto: Wikipedia.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. …e se l’avessero fatto a sua moglie gravida?

  2. Gli daranno una pacca sul sedere e poi a casa ….. e non pensate che alla capretta in un regolare macello sarebbe stato concesso un trattamento migliore! Finchè si mangerà la carne esisteranno questi orrori.

  3. La nostra giustizia purtroppo è sempre blanda con questi criminali sia perché i nostri legislatori sono per la maggior parte gente che è arrivata alla politica per meriti non proprio morali e non hanno il coraggio conseguente di promulgare leggi impopolari (vedi la caccia o la vivisezione) per interessi personali, sia perché anche fra i magistrati ci sono molti, troppi individui insensibili, senza rispetto per il dolore altrui e men che meno per quello animale e si preoccupano solo di ingrassarsi a spese dello Stato cioè noi.

  4. Pazzo sadico

  5. Concordo pienamente ccon ciò che ha scritto Riccardo…Una inciviltà disgustosa e oscena.

  6. ogni volta che leggo i commenti sulle stragi dei cani in Romania, in Ucraina, in Bulgaria penso quanto siano incivili. Oggi leggendo le notizie del macellaio di Livigno, del cacciatore di Savona, del cane di Pesaro , penso che in fondo siamo peggiori degli altri perché noi ci siamo sempre considerati la culla della civiltà

  7. da rinchiudere a vita confido nella giustizzia

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com