Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Mestre: una tempesta di calci, pugni e bastonate al cigno Giulio

Mestre: una tempesta di calci, pugni e bastonate al cigno Giulio

È stato selvaggiamente pestato il cigno Giulio, da quasi un decennio capobranco di Parco Albanese, a Mestre. Qualcuno, qualche notte fa, si è infilato nel suo recinto – non è chiaro con quale scopo – e ha preso a calci, pugni e quasi certamente anche bastonate l’animale, che stava chiaramente cercando di proteggere il suo territorio e i suoi compagni.

La notizia è stata riportata, tra gli altri, da VeneziaToday, che racconta che i malintenzionati hanno forzato il lucchetto della piccola oasi penetrando all’interno del territorio dei cigni.

Giulio, un bellissimo cigno nero, è stato quindi oggetto di selvagge violenze e non è chiaro se gli aguzzini abbiano portato via qualche altra paperella, forse per farla finire in pentola. Precedenti, in questo senso, ce ne sarebbero già stati.

Il cigno è stato trovato in gravi condizioni la mattina seguente, quando sono arrivati i volontari. È spuntato da un cespuglio con il collo storto, zoppicando vistosamente, le piume tutte arruffate. Non ce la faceva neppure a raggiungere l’acqua, né la compagna e i suoi piccoli.

È bastato trovare il lucchetto rotto e le impronte concitate per tutta l’oasi per capire cosa era successo: Giulio è stato subito preso in carico dai veterinari dell’ASL12, che cercheranno di farlo guarire.

Rispetto all’accaduto sono stati alleatati anche la Questura, la Polizia Provinciale, la Polizia Municipale e la locale sede LIPU.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. Luridi. Sono luridi esseracci umani.

  2. Che miserabili schifosi, Ma ci saranno delle telecamere nei dintorni spero.
    Si sa qualcosa del piccolo cigno Giulio?
    Aspettando rinfrancanti aggiornamenti…speriamo bene e che ci sia un controllo del territorio da parte di chi di dovere, in fondo si pagano le tasse anche per questo!

  3. Gran bastardi questi miei concittadini! mi vergogno in questi casi di essere veneta e ho paura, come dappertutto d’altronde, che si farà ben poco per trovare i colpevoli ai quali poi verrà forse elevata una piccola multa. Un grazie di cuore invece ai veterinari e un grande augurio a Giulio: dai amico mio che ce la farai!

  4. Ma bisogna essere davvero dei grandissimi figli di …… per far del male ad un povero innocuo cigno!!!!!!! Tutte le nostre più sentite maledizioni a colui che ha picchiato il povero Giulio che avrebbe dovuto dare una grandissima beccata sul senz’altro orrendo muso del suo aguzzino! Forza Giulio, guarisci presto!

  5. chiedo scusa ho riletto il mio commento così com’è sembra che la colpa sia dei volontari che non fanno abbastanza non è quello che intendevo,ma se tutti quelli che amano gli animali presenti in una città si organizzassero qualche cosa di buono si potrebbe fare….

  6. con tutti gli amanti di animali e volontari (senza parlare di tutte le tasse che paghiamo)non si trova il rimedio di mettere un guardiano a questi parchi….e la stessa cosa vale anche per quei canili che ogni tanto vengono dati alle fiamme o sabotati…..mi sono sempre chiesta perché con tutti i volontari a turno un paio la notte non rimangono a guardia…..so che non è facile ma per amore sarebbe possibile….

  7. che bastardi, voglio vedere se saranno penalmente puniti, non una pacca sulla spalla e via!!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com