Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Livorno: chiuso un mattatoio in cui gli animali venivano torturati

Livorno: chiuso un mattatoio in cui gli animali venivano torturati

Otto persone sono state denunciate a seguito di un’indagine iniziata nel maggio 2013 e relativa ad un mattatoio in provincia di Livorno. A intervenire sono stati i Carabinieri del NAS, insieme all’AUSL 2 di Lucca: nell’allevamento, che includeva anche un impianto di macellazione, sono stati accertati gravi e reiterati maltrattamenti nei confronti dei bovini destinati ad entrare nella catena alimentare.

Visto che ciò che accade in maniera legale nei mattatoi non è un sorso d’acqua fresca, al contrario, viene da pensare che tipo di brutalità possano aver commesso gli addetti sui bovini inermi

Secondo quanto trapelato, sia il titolare dell’impianto che i suoi sette lavoranti utilizzavano indebitamente veri e propri apparecchi di tortura come la “mordecchia”, oltre a dispositivi a scarica elettrica per folgorare i bovini che, ancora vivi, venivano poi trascinati nei box di contenzione.

Non solo: gli animali venivano, sempre mentre erano ancora vivi, sospesi ad un paranco e qui veniva praticata loro la resezione delle vene giugulari per provocare il dissanguamento del corpo.

Le attrezzature utilizzate sono state sequestrate secondo le istruzioni del GIP Giuseppe Pezzuti, mentre l’attività di macellazione è stata sospesa a causa di ripetuti illeciti amministrativi.

Purtroppo, realtà come quelle della provincia di Livorno non rappresentano nulla di inusuale.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

10 Commenti

  1. i nomi sono d’accordo i nomiiiiiiiiiiiiii

  2. non ci sono parole solo condanne

  3. bastardi stesse torture

  4. GO VEGAN! Mai più carne

  5. quanto sono felice di essere vegana, almeno a questo schifo non partecipo 😉

  6. Mi chiedo sempre che razza di figuri siano questi cosiddetti appartenenti alla razza “umana”. Quanta perversione ci sia nelle loro torture verso esseri che comunque vengono uccisi solo per la nostra ingordigia.Certo che la privacy in questi casi funziona eccome in questo nostro paese barzelletta!

  7. Gilberto, se non mettiamo i nomi è perchè NON LI SAPPIAMO.

  8. PERCHè NON METTETE I NOMI ?????????

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com