Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Trani: il gestore del lager Dog’s Hostel chiede il dissequestro. Lega del Cane: non lo permetteremo

Trani: il gestore del lager Dog’s Hostel chiede il dissequestro. Lega del Cane: non lo permetteremo

“Il gestore del Dog’s Hostel, il canile lager di Trani sequestrato lo scorso novembre, ha presentato istanza alla magistratura per tornare a “occuparsi” della struttura.

“Combatteremo con ogni mezzo affinché ciò non avvenga” – promette la Lega Nazionale per la Difesa del Cane che ha già presentato una denuncia nei confronti di tutti i responsabili di questa tragica e vergognosa situazione di sofferenza e di illegalità reiterata attraverso gli anni.

“Continueremo a lottare per il ripristino della legalità – dichiara con fermezza Piera Rosati, presidente LNDC, di fronte alla notizia che il gestore di fatto della struttura, Riccardo Malcangi, ne ha chiesto il dissequestro. – Non permetteremo che gli animali (cani, volatili, suini), detenuti in condizioni di un degrado terrificante, tornino a morire agonizzando o a tentare di sopravvivere a stento soffrendo fame, sete e freddo, afflitti da malattie e coperti di parassiti, come quando il Dog’s hostel era nelle mani dell’ex gestore”.

“E’ inammissibile, – continua Piera Rosati – tutti coloro che si sono resi responsabili di un tale abominio ancora non rispondono delle proprie azioni di fronte ai cittadini contribuenti; c’è chi ha lucrato sulla vita di tante creature innocenti ricevendo denaro per ogni cane “ospitato” e chi ha chiuso gli occhi davanti a ciò che accadeva in quell’inferno in terra, concedendo addirittura le autorizzazioni a continui ampliamenti della struttura, attestando che tutto fosse in ordine”.

Uno scempio, quello del Dog’s Hostel, portato alla luce da un’ispezione coordinata dalla dottoressa Rosalba Matassa, Responsabile dell’UO del Ministero della Salute, con la collaborazione dei Nas di Bari e constatabile da tutti, grazie ai servizi giornalistici realizzati da Striscia la notizia il 27 novembre  e  il 7 dicembre 2013 .

Ma non è tutto. Nei mesi successivi al sequestro la Lega Nazionale per la Difesa del Cane è stata vittima di azioni gravissime atte a ledere l’immagine dell’associazione e ancor più grave a screditare e a ostacolare l’operato dei volontari, portato avanti oltre che con grandi sacrifici, anche con competenza, amore e abnegazione. Oggi gli animali vivono una vita serena: sono accuditi, nutriti, curati, censiti e sterilizzati.

Vogliamo infine ricordare la drammatica esperienza dell‘alluvione avvenuta il 1 dicembre scorso, che ha colpito violentemente il Dog’s Hostel sommergendolo di acqua. La tragedia è stata scampata solo grazie ai volontari e nessun animale ha perso la vita. Ma quante volte la struttura avrà già subito allagamenti in passato? Cosa sarà accaduto in quei momenti senza l’accortezza dei volontari e la loro dedizione? Una sola è la certezza, sicuramente tali situazioni potranno ripetersi poiché la struttura sorge in una specie di conca, soggetta a diventare alluvionata a ogni acquazzone. Riteniamo dunque, che il passo successivo al sequestro possa solo essere, dopo aver provveduto a dare un’adeguata sistemazione a tutti gli animali, la chiusura definitiva di questo girone dantesco”.

Comunicato stampa inviato da Lega Nazionale per la Difesa del Cane, 25 gennaio 2014.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

9 Commenti

  1. ma cose da pazzi che non si mette vergogna in faccia sto infame ancora chiede di gestire quell´inferno povere creature firmeremo tt quello che ce da firmare se questo insiste

  2. da noi sono arrivati nove cani da quel canile ! terrorizzati da noi ti guardano e hanno paura della tua mano, mettere il guinzaglio per alcuni di loro è un incubo cominciano a piangere disperati …
    non sappiamo cosa abbiano passato in quel posto ma se fossero stati seguiti come si deve non sarebbero in queste condizioni !
    con noi ora stanno migliorando, non è facile ma con tanta pazienza i miglioramenti si vedono! vi prego non togliete un ultima speranza ai loro compagni ancora li dentro

  3. in galera e buttare via la chiave

  4. ma questo essere deve andare in galera!!! altro che occuparsi di poveri cani sfortunati………….. VERGOGNATI BRUTTO VIGLIACCO DISONESTO che vivi sulla pelle di poveri animali indifesi!!! siamo pronti a scatenare una rivoluzione

  5. spero proprio che questi criminali non l’abbiano vinta,altrimenti non c’è proprio più da credere alla magistratura

  6. Ma sono ammattiti????? Ecco, ci manca solo questo e poi siamo a posto! Roba da chiodi! Dopo che tutti quanti abbiamo visto in quale modo orribile venivano tenuti centinaia di animali……

  7. Ma ci mancherebbe altro! Brutti esseri schifosi non hanno altro da andare a fare e perchè non sono stati condannati? Nessuno li ha denunciati o il solito giudice cretino li ha premiati? Peste corna e sfiga sempiterni a questi rifiuti della società civile

  8. ma la gente ha la faccia come il culo…….

  9. E’ trascorso più di un anno dalla denuncia di questo lager! Nessuno ha mosso un dito! VERGOGNA, ITALIA!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com