Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Storia di Sergio, agnello salvato dalla morte e adottato da un cane

[VIDEO] Storia di Sergio, agnello salvato dalla morte e adottato da un cane

Se fosse stato per gli allevatori che lo avevano in carico, Sergio sarebbe morto nell’arco di qualche ora, massimo qualche giorno, dopo la sua nascita.

Quando vengono al mondo, gli agnelli sono creature particolarmente fragili che hanno assoluto bisogno del colostro della loro madre per ricevere tutti gli anticorpi necessari a sopravvivere. Tuttavia, nell’industria della carne si fa una cernita di chi nasce giusto e chi nasce sbagliato, e Sergio era il più debole dei tre piccoli messi al mondo dalla sua mamma. Una spesa inutile, cercare di tenerlo in vita.

Per questa ragione le è stato staccato di dosso mentre lei stava ancora provando a pulirlo, e abbandonato da un lato a morire: era debole, magrissimo e aveva un problema agli zoccoli. Sua madre, che finirà al macello al massimo a cinque anni di età quando non sarà più produttiva, non aveva “il diritto” di prendersi cura di un cucciolo dai bisogni tanto speciali. Questo tipo di situazione minaccia la redditività degli investimenti nel bestiame e non può essere tollerata.

Sergio, tuttavia, ha avuto una sorte diversa grazie all’intervento degli attivisti di Wings Of Heart, associazione spagnola che si occupa del soccorso agli animali volgarmente definiti “da reddito”.

Notato inizialmente da qualcuno che, nei pressi della struttura, non riusciva a sopportarne il pianto, è stato individuato mentre giaceva tutto solo al freddo. I volontari sono stati chiamati sul posto per prelevarlo e sono riusciti ad ottenerne la cessione da parte dell’allevamento.

La situazione dell’agnellino era grave: non mostrava alcun interesse nel biberon ed era molto debole, quindi il suo ricovero presso una struttura specializzata è stato immediato.

Sergio, lentamente ma progressivamente, è riuscito a recuperare forze e salute ed è diventato uno degli ospiti del santuario dell’associazione. La sua giovanissima età e la sua fragilità hanno subito attirato l’attenzione di una delle cagnette del rifugio, che lo ha preso sotto la sua ala protettrice, di fatto adottandolo.

Nel video in chiusura di articolo potete vedere Sergio accoccolato vicino alla sua mamma adottiva, sereno, felice e finalmente sano.

Nella foto: Sergio in clinica veterinaria dopo il rifugio (fonte Wings of Heart).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Che bellezza… cosa dire? 😀
    Notare l’espressione da sonno di Sergio…ahahahah!!!

  2. grazie Elisabetta …..che carino vero?come il pipistrellino del video ,se l’uomo non toccasse la natura avrebbe ogni giorno un quadro diverso e magnifico da guardare…..

  3. Quanta tenerezza…! Brividi di tenerezza… <3
    Auguro ogni bene a queste persone, alla cagnolina, a Sergio…
    Un abbraccio a Sergio Zanganelli e a Barbara, 🙂

  4. Sarà perchè mi chiamo Sergio, ma sono commosso per l’umanità di questo cane

  5. dolce piccolo Sergio buona vita a te e chi ti sta accanto……

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com