Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Lecce: cane trovato morto sui binari del treno, l’avevano legato alle rotaie

Lecce: cane trovato morto sui binari del treno, l’avevano legato alle rotaie

A Melpignano, in provincia di Lecce, un cane meticcio è stato ritrovato senza vita sui binari del treno: ignoti aguzzini l’avevano legato alle rotaie.

I resti dell’animale sono stati individuati nei pressi della stazione, legati con alcune catene, e non è neppure chiaro se siano stati ancora rimossi.

È bastata un’occhiata dei testimoni per accorgersi, quasi immediatamente, che la bestiola presentava quantomeno la frattura di una zampa ed è probabile che sia rimasto legato ai binari del treno per diverso tempo senza che nessuno si accorgesse di lui. A notare il cane per primi sono stati due passanti, che hanno anche scattato la foto che vi rilanciamo in apertura di articolo.

Non è chiaro se il cane fosse munito di microchip.

Sulla questione non sono noti, almeno per il momento, altri dettagli.

Nella foto: il cane trovato senza vita (fonte Tagpress).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

10 Commenti

  1. Peste corna e sfiga sempiterna agli autori di questo delitto insensato

  2. Assassini depravati squilibrati!!!!! Bisognerebbe dare loro molti e molti anni di galera!!!! Invece non accade nulla, si continuano a torturare gli animali, ci si indigna, si protesta e la vita continua come se niente fosse……….

  3. spero che il responsabile faccia una fine peggiore

  4. Se non crepano stì aborti sociali!

  5. Caterina Scimeca

    Sono solo assassini,e’tremendo quello che combinano le menti diaboliche!

  6. Doriana,non ti conosco, ma hai sintetizzato in poche parole tutto lo schifo e la vergogna che provo ad appartenere alla stesso genere, purtroppo, ,di ogni bastardo che maschera la propria vilta’ in queste nefandezze.******* figli di ********,venite a farlo a me

  7. NON PASSA GIORNO CHE NON SI LEGGANO ATROCITA’ SU ANIMALI IN QUESTO PAESE SCHIFOSO CHE E’ DIVENTATO L’ITALIA.
    VIOLENZE INAUDITE CHE PRESUPPONGONO UN TALE LIVELLO DI CRUDELTA’ NEI CONFRONTI DI QUESTE POVERE CREATURE CHE VIENE DA CHIEDERSI SE ESISTE DAVVERO LA POSSIBILITA’ DI PORRE FINE A TUTTO QUESTO.
    LE ISTITUZIONI (SOPRATTUTTO NEL CENTRO E NEL SUD ITALIA) SONO A LIVELLO DI QUARTO O QUINTO MONDO!
    MA QUELLO CHE SPAVENTA E’ LA QUASI TOTALE MANCANZA DI SENSIBILITA’ DALLA PARTE DELLA GENTE COMUNE, CHE VEDE (ADDIRITTURA FOTOGRAFA O FILMA) MA POI SI GIRA DALL’ALTRA PARTE E NON FA ASSOLUTAMENTE NULLA.
    NON TROVO NEPPURE LE PAROLE PER ESPRIMERE IL MIO DISGUSTO, LA MIA VERGOGNA DI ESSERE NATA IN QUESTO PAESE SCHIFOSO CHE, AL PARI DI SPAGNA, GRECIA, E TUTTI I PAESI DELL’EST DOVREBBE ESSERE SPAZZATO VIA DALLA FACCIA DELLA TERRA

  8. Povero piccolo… che pena… e chissà quanta paura e dolore avrà provato. Siano maledetti per sempre coloro che torturano queste creature innocenti.

  9. i resti della bestiola …..gli animali sono quelli che l’hanno legato……maledetti

  10. Roberto Cassola

    Dove? Ma guarda caso! Credevo a Bolzano!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com