Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / In Puglia la check-list dei canili. Lega del Cane: iniziativa lodevole… sulla carta

In Puglia la check-list dei canili. Lega del Cane: iniziativa lodevole… sulla carta

Puglia – check list dei canili

Lega Nazionale per la Difesa del Cane: iniziativa lodevole sulla carta. Non diventi un bastone tra le ruote del volontariato, lasciando intatto il sistema speculativo dei canili privati.

La Regione Puglia ha dato il via a un sorta di “censimento”, definita check list, dei canili siti nel proprio territorio. Fino a qui tutto bene. In una parte d’Italia dove il randagismo è endemico, mentre gli enti (Comuni, Asl e Regione) preposti per legge a occuparsi del benessere e della tutela degli animali sono praticamente assenti, ogni azione è utile. Purtroppo al momento di passare dalla teoria alla pratica le migliori azioni vengono distorte o applicate in modo tale da portare all’esatto contrario dei risultati prefissi.

“Ben vengano indagini come questa – commenta Piera Rosati, presidente della Lega Nazionale per la Difesa del Cane – purché vengano svolte in totale trasparenza e condotte con criteri di buon senso. In primis bisognerebbe iniziare a fare sopralluoghi nelle numerose e conosciute strutture lager private della Puglia, sorte dovunque, spesso con l’unico scopo di speculare sulla pelle dei randagi”.

Una delle prime mosse del team che si occupa di stilare la check list è stata quella di andare a “visitare” il canile sanitario del comune di Canosa di Puglia (BAT), dove, per quanto deciso dal team stesso, non dovranno più essere effettuati interventi di sterilizzazione. Ci chiediamo come si possa prendere una decisione tanto scellerata mentre proprio a Canosa, solo negli ultimi giorni, in centro città hanno partorito due cagne. Nella struttura, tra l’altro, sono in corso opere radicali di ristrutturazione, quindi crediamo non sia saggio sospendere il lavoro importantissimo portato avanti da anni attraverso la sterilizzazione, l’iscrizione all’anagrafe canina, le profilassi sanitarie dei cani e dei gatti.

Ma non è soltanto questo tipo di “strategia” – che guarda caso ben se ne guarda dal ledere gli interessi di chi gestisce lager dove vengono ammassate centinaia di animali in condizioni terrificanti – a preoccupare chi sugli animali non lucra.

“Ci sembra inaccettabile che a far parte del team della check list sia il dottor Antonio Greco, della Asl BAT (Barletta-Andria-Trani) – puntualizza la presidente LNDC – Si tratta infatti dello stesso veterinario Asl che a più riprese ha firmato le autorizzazioni atte a rendere sempre più capiente l’ormai tristemente famoso Dog’s Hostel di Trani, il canile lager che “ospitava” in condizioni da girone infernale quasi seicento animali, tra cui circa cinquecento cani, posto sotto sequestro a metà novembre in seguito all’ispezione condotta dall’’Unità Operativa per la tutela degli animali del Ministero della Salute con la collaborazione dei NAS di Bari. Vicenda questa del Dog’s hostel sulla quale la Lega del Cane ha presentato una denuncia alla magistratura della quale saranno chiamati a rispondere tutti coloro che hanno causato e permesso una situazione tanto grave quanto illegale”.

Come può la stessa persona che per anni non si è “accorta” di quanto accadeva nella struttura di Trani essere il controllore di altri canili? – si domanda a ragion veduta la LNDC.

L’Associazione chiede alla Regione di fare chiarezza sui criteri adottati per questo “censimento” e sulle persone chiamate a dirigere l’operazione, per non rischiare che una volta di più un’iniziativa lodevole sulla carta si trasformi in un’operazione onerosa per le tasche dei contribuenti. E che invece di migliorare la disastrosa situazione esistente in Puglia in materia di tutela degli animali, diventi una sorta di bastone messo tra le ruote del volontariato, lasciando così intatto il sistema speculativo dei canili privati che lucrano non solo sugli animali ma anche sui cittadini”.

Comunicato dell’Ufficio stampa Lega Nazionale per la Difesa del Cane, 13 gennaio 2014.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com