Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Vittoria in Belgio: vietato l’uso di animali selvatici nei circhi

Vittoria in Belgio: vietato l’uso di animali selvatici nei circhi

Mentre l’Italia continua a promuovere il circo con animali, in Belgio si vieta l’utilizzo perlomeno di quelli selvatici. È stato infatti finalmente approvato il disegno di legge che bandisce questo genere di spettacoli: la proposta era stata presentata lo scorso luglio, e noi ne avevamo parlato in questo articolo.

Va comunque precisato che il bando non è totale e non riguarderà né cani, né cavalli, né pony, né cammelli. Quella del Belgio è, quindi, una vittoria a metà ma di certo un passo interessante nella giusta direzione.

A decidere per il divieto è stato l’organismo deputato al benessere degli animali e dipendente dal Ministero della Sanità, con la motivazione che i circhi non rispettano le norme in materia di trasporto e alloggio del selvatici, i quali sono costretti in spazi angusti e vittime di esperienze traumatizzanti.

Vale la pena ricordare che, in Italia, i circhi sono soggetti a convenzioni pubbliche ed esenti dalla legge che, dal 1996, vieta nel nostro Paese la detenzione di specie pericolose, come i grandi felini. Spiega LAV che lo Stato italiano destina a queste strutture di detenzione oltre 3 milioni di euro all’anno, attraverso il Fondo Unico dello Spettacolo, e questi finanziamenti colpiscono, in parte, anche circhi già in passato accusati e/o condannati per reati contro gli animali.

Foto: archivio.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. 🙂
    (Un sorriso. E speriamo che ne seguano altri.)…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com