Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / New York: il cane guida che si lancia sui binari per salvare il suo umano non vedente

New York: il cane guida che si lancia sui binari per salvare il suo umano non vedente

AGGIORNAMENTI: Il cane Orlando resterà con la sua famiglia anche dopo il pensionamento. Sono stati infatti raccolti i soldi necessari a garantire al suo proprietario, Cecil Williams, tutte le cure necessarie per il resto della vita del cane.

Un uomo di 60 anni, non vedente, si è miracolosamente salvato dopo essere caduto sui binari della metropolitana di New York grazie all’intervento del suo cane guida.

Cecil Williams è stato soccorso pochi istanti prima che arrivasse il convoglio. A fare in modo che la vicenda non si concludesse in tragedia è stato Orlando, il suo cane, che si è lanciato sui binari della metropolitana per soccorrerlo dopo che, cadendo, aveva perso i sensi.

I testimoni raccontano che Orlando ha dapprima cercato di trascinare Cecil fuori dai binari, per poi abbaiare nel tentativo di farlo svegliare. E Cecil si è svegliato, ma non in tempo da poter risalire sulla banchina.

Incredibilmente, e grazie alle istruzioni dei testimoni, è riuscito però a schiacciarsi tra i due binari assieme al cane e il convoglio della metropolitana è passato sopra entrambi senza toccarli. In effetti, se Orlando è illeso, Cecil ha riportato solo una lieve ferita alla testa causata dalla caduta.

Sfortunatamente, Orlando – che ha 10 anni – l’anno prossimo finirà in pensione. Al compimento degli 11 anni, infatti, i cani guida americani non sono più considerati in grado di adempiere alle loro mansioni. Questo significa che Williams lo darà in adozione, e che il suo posto verrà preso da un esemplare più giovane.

Foto: Cecil Williams e Orlando (fonte Schnauzi).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Che bella notizia!
    Bellissimo! 🙂

  2. Bellissimo ma secondo me il cane dovrebbe stare cn il suo padrone

  3. Ecco gli angeli, umani e non.
    Grazie per questa meravigliosa storia, cari amici di A4A!

    Eli

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com